Il logo per la casa di ospitalità di Castelraimondo disegnato da una studentessa

1' di lettura 23/05/2018 - Un logo per la Casa di ospitalità di Castelraimondo.

La “gara di idee” è stata promossa dal Comune e dall'istituto scolastico tra i ragazzi delle scuole medie Strampelli. Quello di dare ai nonnini del paese un simbolo che rappresentasse la struttura che li ospita. Ma non solo.

“Queste iniziative sono molto importanti per l'amministrazione comunale – ha detto il vicesindaco, Esperia Gregori – l'intento è quello di far avvicinare i nostri giovani ragazzi e gli anziani, far trascorrere loro del tempo insieme. Devo dire che siamo molto orgogliosi degli studenti che non di rado vengono a trovare i nonnini alla Casa di ospitalità. Prestano loro attenzione, scambiano con loro delle lunghe chiacchierate, giocano e trascorrono dei pomeriggi in serenità. Mi congratulo con tutti, quindi, anche per aver partecipato al concorso e con la vincitrice, Klea Kaferi”.

La cerimonia di premiazione e di consegna del logo si è svolta nei giorni scorsi alla Casa di ospitalità, alla presenza del vicesindaco, della vicaria del preside, Adelaide Sciamanna e dell'insegnante Manuela Miconi. Il logo scelto, quello realizzato dalla giovane Klea Kaferi, rappresenta l'amore per i propri cari e l'unione e la condivisione che si realizzano in una struttura d'ospitalità.


da Comunicamonti
Comunicazione e formazione







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2018 alle 16:48 sul giornale del 24 maggio 2018 - 1673 letture

In questo articolo si parla di attualità, castelraimondo, comunicamonti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aURl





logoEV
logoEV