Impianti di Frontignano, Leonardi: "Mia mozione utile per dare spinta necessaria"

Frontignano 2' di lettura 13/06/2018 - "La conferma della malafede di Sciapichetti e Marconi arriva proprio da una comunicazione della stessa Regione, a firma del dirigente competente per territorio dell'Ufficio Ricostruzione, il quale, nelle ore in cui si discuteva e bocciava la mia mozione – afferma Elena Leonardi – comunicava la disponibilità all'anticipo delle somme necessarie per le seggiovie di Frontignano."

La capogruppo di Fratelli d'Italia condanna le modalità di azione di questi soggetti della maggioranza, i quali invece di fare "mea culpa" attaccano chi ha scritto e presentato la mozione a sostegno della riparazione degli impianti di risalita della località di montagna del maceratese. La lettera della Regione difatti invita il Comune di Ussita a presentare un progetto esecutivo in modo da avere uno stralcio per "l'avvio delle procedura per lotti funzionali". Progetto che, anche nella stessa mozione della Leonardi viene citato, ed era già evidenziato negli allegati alla richiesta fatta alla Regione da parte del Commissario Straordinario del medesimo Comune.

"Quello che Sciapichetti e Marconi hanno detto che non si poteva fare, nel medesimo momento veniva autorizzato dalla Regione stessa, e mi trova soddisfatta – continua Leonardi - forse qualcosa è stato mosso grazie al mio atto protocollato lo scorso 25 maggio? Comprendo che chi è abituato a parlare di terremoto e fare molto meno rispetto a quanto si dice, ha difficoltà poi a chiedere scusa e ad ammettere che invece la cosiddetta cifra "ridicola", come l'ha chiamata Sciapichetti, si poteva anticipare benissimo. A causa dell'incapacità governativa, Frontignano perde la seconda stagione estiva e rischia di non veder partire quella invernale; l'urgenza della richiesta del Comune, che risale allo scorso mese di aprile, richiedeva una risposta più celere e concreta, giunta, guarda caso solo dopo la mia mozione. Respingo le vergognose infondate accuse che i due mi hanno rivolto nel vano tentativo di riabilitarsi dopo la pessima figura fatta – prosegue Elena Leonardi - e li invito ad arrivare in Aula più preparati sugli atti in discussione, soprattutto se si tratta degli irrisolti problemi del terremoto, dato che moltissimo rimane ancora da fare".

"La mia richiesta – afferma la capogruppo di Fratelli d'Italia - era quindi non solo accoglibile in Aula ma evidentemente è stata anche utile per dare la spinta necessaria ad accelerare una risposta operativa da parte degli uffici competenti. Quello che conta ora è che si possa mettere mano alla manutenzione efficace degli impianti denominati "Lo Schiancio-Le Saliere" e "Pian dell'Arco- Belvedere"."


da Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-06-2018 alle 21:14 sul giornale del 14 giugno 2018 - 277 letture

In questo articolo si parla di politica, alleanza nazionale, frontignano, fratelli d'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aVAe





logoEV
logoEV