La Cgil maceratese commenta le indagini sui furbetti del Cas

2' di lettura 18/06/2018 - La cultura dell'illegalità è la vera piaga da combattere per far risollevare il nostro Territorio.

Non si possono mettere sullo stesso piano le infiltrazioni della criminalità organizzata nei cantieri post sisma e l'ultima truffa scoperta dalla Finanza sulle illecite erogazioni del contributo di autonoma sistemazione (leggi) ma c'è una sottile linea nera che lega questi crimini: lo sfregio dei diritti per il tornaconto personale. Lo sfruttamento del lavoro, la corruzione, le mafie si nutrono del sottobosco quotidiano di meschinità che vengono perpetrate con la connivenza omertosa dei cittadini. Che chiedono raccomandazioni, vogliono e concedono favori, evadono le tasse, affittano appartamenti ai clandestini, inquinano l'ambiente, accettano o addirittura propongono condizioni illecite.

Le responsabilità schiaccianti sono da attribuirsi ai governi ed alle classi dirigenti che hanno permesso, in alcuni casi sostenuto, con leggi e con pratiche il dilagare di questi comportamenti, sottraendo risorse e demotivando le Autorità preposte alla prevenzione, controllo e repressione. È per questo che aumenta la preoccupazione quando viene messa in discussione l'esile impalcatura normativa del Codice Appalti, della legge sul Caporalato proponendo anche condoni e sanatorie. Non solo perché si depotenzia il quadro normativo ma soprattutto perché si incentiva la cultura dell'illegalità.

Per salvare il Paese, un territorio, una comunità da questi rischi esiste solo un’alternativa, che tutti si prendano carico del compito di costruire quotidianamente una società più pulita, più giusta e più trasparente, contro le connivenze, l’illegalità, i clientelismi, contro chi minimizza la portata del fenomeno. L'azione costante di chi si oppone, di chi pretende chiarezza e rispetto delle regole, è il mezzo più efficace che si può utilizzare dal basso. Un rinnovato senso di legalità, agganciato alla ricostruzione della responsabilità civile, politica e morale di questo Paese, a tutti i livelli della società, in cui soprattutto la politica ha l'obbligo di impegnarsi, mostrando anche più spirito di servizio, più rispetto verso i cittadini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2018 alle 14:51 sul giornale del 19 giugno 2018 - 325 letture

In questo articolo si parla di lavoro, cgil, macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aVIC





logoEV
logoEV