Un asilo nido per Pieve Torina grazie ai calciatori italiani

1' di lettura 23/07/2018 - Ricostruire la comunità attraverso un'offerta ampia di servizi per la comunità e la lungimiranza di chi si trova in questo momento ad amministrare dei territori tanto duramente colpiti dalle scosse.

È nata, dall'amministrazione comunale di Pieve Torina assieme alla Regione Marche e all'AIC, l'Associazione Italiana Calciatori, la volontà di adoperarsi per rendere concreta l'idea di dotare Pieve Torina di un asilo nido. “Un nuovo servizio per la comunità che oggi, pezzo dopo pezzo, si sta ricostituendo. – ha detto il sindaco, Alessandro Gentilucci – Dopo il rientro di tutte le famiglie terremotate, concluso lo scorso gennaio, la ricostruzione della scuola primaria e secondaria di primo grado, quella dell'infanzia in via di realizzazione, l'area commerciale inaugurata lo scorso autunno e tutti i lavori di messa in sicurezza o demolizione, in preparazione per la ricostruzione degli edifici pubblici e privati, crediamo che per offrire un futuro ancora più dignitoso e appetibile a questa cittadina e al territorio che la circonda si debba pensare anche e soprattutto a dare nuovi impulsi e nuove opportunità”.

Per questo è stata realizzata la progettualità di quello che sarà il nuovo asilo nido di Pieve Torina, realizzato nell'area di fronte alla scuola materna. Un'attenzione sempre alta per tutte le fasce d'età. Infatti la prima nell'elenco delle opere pubbliche che saranno ripristinate in paese è la casa di


da Comunicamonti
Comunicazione e formazione





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2018 alle 16:49 sul giornale del 24 luglio 2018 - 936 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicamonti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aWS4





logoEV