Matelica ed Esanatoglia premiate di nuovo con le Spighe Verdi

2' di lettura 24/07/2018 - Si vive meglio a Matelica ed Esanatoglia secondo Confagricoltura e Fee Italia.

Le due città sono state infatti premiate con l'ambito riconoscimento di "Spighe Verdi": Matelica per il terzo anno consecutivo, Esanatoglia per il secondo. Il premio certifica la particolare attenzione verso il territorio, la qualità della vita e un’agricoltura rispettosa delle risorse naturali. Vengono scelti i comuni rurali che preferiscono strategie attente all’innovazione in agricoltura e alla qualità dell’offerta turistica, che intraprendano un percorso in grado di soddisfare indicatori stabiliti, come la partecipazione pubblica, l’educazione ambientale e la presenza di produzioni agricole tipiche.

A valutare le candidature una commissione a cui hanno partecipato rappresentanti di diversi enti, dal ministero dell’Ambiente a quello delle Politiche agricole passando per il Comando unità tutela forestale, ambientale e agroalimentare dei Carabinieri, l’Ispra, il Cnr e Confagricoltura.

Nelle Marche sono sei le località premiate: Esanatoglia, Grottammare, Matelica, Mondolfo, Montecassiano e Numana. Si tratta della regione che ha ottenuto più riconoscimenti di questo tipo in tutta Italia, seguita dalla Toscana e dalla Campania dove sono state premiate cinque città a testa. “Un risultato importante ed entusiasmante, solo se si pensa che il primato è stato raggiunto confrontandosi con realtà importanti, come la Toscana e l’Umbria, dove il paesaggio rappresenta un’icona e un valore internazionalmente riconosciuti - commenta la vice presidente della Regione Anna Casini, assessore all’Agricoltura - Una soddisfazione grande, il primato, da condividere con gli amministratori locali, le associazioni di categoria, gli operatori agricoli che, con il loro lavoro quotidiano, preservano il territorio e l’ambiente”.

Casini sottolinea l’impegno della Regione nella realizzazione di “politiche sostenibili attente alla valorizzazione dei beni naturali. Abbiamo puntato sul biologico, sulla diffusione delle ciclabili, sulla riduzione e riuso dei rifiuti, sul consumo intelligente e accorto del territorio. Scelte che pagano anche in termini economici e non solo d’immagine. La sostenibilità è oggi un valore concreto che permea tutte le attività regionali, promuovendo le buone pratiche anche a livello locale”.

Il premio è stato ritirato a Roma dall'assessore all'agricoltura matelicese Roberto Potentini e dal vice sindaco di Esanatoglia Debora Brugnola.






Questo è un articolo pubblicato il 24-07-2018 alle 13:41 sul giornale del 25 luglio 2018 - 795 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica, esanatoglia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aWU3





logoEV
logoEV