Tariffa lampade votive al cimitero di Matelica, Ciccardini: "Incassato molto di più rispetto alle spese"

1' di lettura 10/12/2018 - Il 30.11.2018 è stato l’ultimo giorno per pagare le fatture del servizio lampade votive 2018.

L’importo da pagare per punto luce di € 19,07, comprende: servizio lampade votive €15,13, spese fisse € 0,5, Iva al 22% € 3,44. Dagli ultimi dati ufficiali del 2017 il Comune ha accertato entrate per € 68.172,92, sostenute spese per l’acquisto di lampade a uso votivo € 1.139,11 e spese per energia elettrica € 15.100,00.

Il raffronto ci fa notare che i proventi sono ben quattro volte superiori alle spese sostenute. Il forte aumento della bolletta avvenuto nel 2016, poi rientrato dal 2017, ha scontentato molti matelicesi, spingendoli a rinunciare al servizio e/o a trovare soluzioni alternative più economiche. A conferma abbiamo, rispetto agli anni precedenti, entrate in calo anche in presenza di un aumento dei loculi ceduti.

L’eccessivo ricarico è consolidato da molti anni, ma questo non toglie l’opportunità di pensare per il futuro a una riduzione della tariffa. Volendo essere più magnanimi, poiché il comune ha incassato nel tempo molto di più rispetto alle spese sostenute, si potrebbe pensare di realizzare un piccolo fotovoltaico con il quale ottenere un risparmio energetico e una migliore razionalizzazione delle risorse al fine di valutare la possibilità di “regalare”, a tutti i defunti matelicesi, un po’ di luce votiva. Ridurre la tariffa non è mai un’operazione a costo zero per le casse comunali; è l’onere da “pagare” quando si vuole fornire un servizio più trasparente e un ricarico rispettoso del cittadino utente.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2018 alle 12:46 sul giornale del 11 dicembre 2018 - 2279 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a2hO





logoEV
logoEV