Ancona: addio Claudio, ultrà dell'Anconitana e giovane papà

1' di lettura 18/01/2019 - La tifoseria biancorossa è in lutto. Un male incurabile ha strappato all’affetto dei suoi cari Claudio Mazzanti, 45 anni, ultras dell’Anconitana, una vita trascorsa in curva. Lascia la moglie Laura e il figlio di appena 8 anni e mezzo.

Parrucchiere di professione, per molto tempo ha lavorato da Moda Capelli, il negozio della madre Marisa in via Cardeto. Negli ultimi tempi si era trasferito ad Osimo, inseguendo una nuova opportunità professionale presso un altro salone. Poi la scoperta della terribile malattia, contro cui ha combattuto con grande coraggio, anche se l’ha costretto a rinunciare alle sue due grandi passioni: la pesca e il calcio.

Da trent’anni trascorreva ogni domenica allo stadio al seguito dell’Anconitana, sempre presente in casa e in trasferta sin da ragazzino, ai tempi del Dorico, quando era una colonna portante degli Skizzati, prima di passare al gruppo di Ancona 1905. Dopo essere stato dimesso dall’ospedale alla vigilia di Natale, mercoledì le sue condizioni sono peggiorate all’improvviso e, dopo il nuovo ricovero, la notte successiva si è spento. Tutta la Curva Nord parteciperà oggi ai funerali, che si terranno alle 15,30 nella chiesa di San Cosma.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp, Telegram, Messenger e Viber di Vivere Ancona.
Per Whatsapp aggiungere il numero 350 053 2033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereancona o cliccare su t.me/vivereancona.
Per Facebook Messenger cliccare su m.me/vivereancona.
Per Viber cliccare su chats.viber.com/vivereancona.






Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2019 alle 10:49 sul giornale del 19 gennaio 2019 - 2020 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, lutto, articolo, Claudio Mazzanti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3oC