Fuga di gas al campo sportivo di Matelica: i ringraziamenti dei genitori e del mister dei baby calciatori

18/01/2019 - Una lettera da parte dei genitori e del mister degli Esordienti 2006 rimasti coinvolti la scorsa settimana in un'intossicazione da monossido di carbonio avvenuta al campo sportivo di Matelica.

Riceviamo e pubblichiamo:

"In questi giorni sono state scritte tante cose su quello che è successo ai nostri ragazzi e nei vari post e articoli usciti sulle varie testate giornalistiche, sono stati fatti i dovuti ringraziamenti a quanti si sono adoperati per risolvere questa inaspettata, quanto potenzialmente pericolosa situazione. Tra le tante persone intervenute, personale ospedaliero, medici e paramedici, pediatri, forze dell'ordine e le varie autorità, alle quali va la nostra eterna gratitudine, noi genitori ci sentiamo in dovere di ringraziare anche quelle persone che, non facendolo per lavoro ma solo come volontariato, si sono rese disponibili per il trasferimento di tutti nei centri di Fano e Ravenna, nonché presso il Salesi di Ancona, prestando il loro aiuto con la massima efficienza e professionalità. I volontari della Croce Rossa/Azzurra di Fabriano, del 118 di Matelica, di Castelplanio, di Jesi, di Sassoferrato, della Croce Verde di Castelfidardo, hanno assistito i ragazzi, l'allenatore e sua moglie e tutti noi genitori con gentilezza, passione e un'umanità che non è sempre facile trovare al giorno d'oggi. Ci hanno fornito tutto il loro sostegno sia come assistenza fisica che psicologica. Anche a loro, che sono un vero esempio di solidarietà e umiltà, va il nostro più sincero ringraziamento. Avete tutto il nostro rispetto".

Firmato:
I genitori degli Esordienti 2006 della SS Calcio Matelica, il mister Emanuele e sua moglie Valentina






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2019 alle 11:31 sul giornale del 19 gennaio 2019 - 1051 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, lettera

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3oP