Punto nascita San Severino, Bisonni: "Se si dichiara di tenere al territorio bisogna essere coerenti nel voto"

1' di lettura 02/02/2019 - “Sinceramente le polemiche non mi appassionano, ma visto che si vuole trasformare completamente la realtà, mi è d'obbligo fare qualche precisazione.” Così inizia la replica del consigliere Bisonni alle dichiarazioni dei consiglieri della Lega dopo la loro astensione in merito alla mozione presentata da Bisonni per la riapertura del punto nascita a San Severino Marche.

“Ho molti, anzi moltissimi, dubbi – sostiene Bisonni – che corrisponda al vero il fatto che durante la votazione Zura abbia ricevuto chissà quale importante quanto urgente telefonata, ad ogni modo è evidente che la sua astensione non è un fatto casuale ed isolato e ricordo in ogni caso che prima del voto viene sempre suonato un campanello per avvisare di rientrare e che per premere un pulsante e votare basta una mano.”

“Al di là delle patetiche scuse – continua Bisonni - è purtroppo evidente dal voto un fatto oggettivo e inconfutabile, ossia che sia la Lega sia Forza Italia su questa vicenda abbiano deciso di astenersi. Lo dimostra il fatto che la totalità dei loro rappresentanti regionali si sia astenuta, non è quindi un estemporaneità di un singolo ma la precisa decisione politica dei due partiti di astenersi su tale tematica, alla faccia di quanti localmente si battono per la difesa del nostro ospedale, in barba alle mozioni comunali e quant'altro".

“Se si dichiara di tenere al territorio – conclude Bisonni – occorre mantenere un atteggiamento coerente nel momento del voto, tutto il resto sono chiacchiere al vento fatte per raccogliere voti e ingannare con false promesse molti cittadini che in buona fede hanno loro creduto”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2019 alle 16:03 sul giornale del 04 febbraio 2019 - 1664 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, macerata, Sandro Bisonni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a3TD





logoEV
logoEV