Prelievo di acqua abusivo dal fiume Tenna: nei guai una ditta a Monte San Martino

1' di lettura 25/02/2019 - Scoperto un prelievo abusivo di acqua dal fiume Tenna.

I carabinieri forestali, a seguito delle misurazioni effettuate nell'alveo, hanno riscontrato che la derivazione idraulica in questione presentava gravi carenze nei sistemi di acquisizione-rilascio delle acque, che potevano risultare compromissive per il Deflusso Minimo Vitale (parametro fondamentale per la sopravvivenza della fauna ittica) dello stesso fiume Tenna, nel tratto immediatamente a valle dell’impianto.

Ora la ditta responsabile, con utenza attualmente in esercizio con provvedimento autorizzatorio scaduto da quasi tre anni, rischia una sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra i 3000 e 30000 euro.


di Grazia Tuderi
redazione@viverecamerino.it





Questo è un articolo pubblicato il 25-02-2019 alle 19:01 sul giornale del 26 febbraio 2019 - 614 letture

In questo articolo si parla di cronaca, monte san martino, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a4EQ





logoEV
logoEV