Anche Zaffiri (Lega Nord) attacca Delpriori sulla cittadinanza a Lucano: "Una dubbia provocazione"

mimmo lucano| 1' di lettura 27/02/2019 - Non ci sta il capogruppo della Lega nord in Consiglio regionale, Sandro Zaffiri, all’ipotesi di concedere la cittadinanza onoraria della città di Matelica all’ex sindaco di Riace, Mimmo Lucano (nella foto).

“Una proposta completamente fuori luogo – commenta Zaffiri – che mina profondamente lo spirito di trasversalità che ha animato, finora, la lista civica a sostegno del primo cittadino della città matelicese”.

“Non soltanto, si tratterebbe di una ipotesi non pienamente condivisa dall’intero Consiglio comunale – rileva ancora il capogruppo della Lega – ma sarebbe una dubbia provocazione, in attesa di conoscere l’esito delle vicende giudiziarie che interessano l’ex sindaco di Riace per fatti che riguardano il sistema dell’immigrazione e dell’accoglienza”.

Ma per l’esponente del Carroccio vi è ancora di più. “Il nome di Mimmo Lucano non può essere assolutamente accostato a quella che è, invece, un’insigne figura di Matelica, cioè quella di Enrico Mattei – commenta Zaffiri – che rappresenta un simbolo di impegno imprenditoriale e civile, che ha lavorato e vissuto proprio in questa splendida città marchigiana. Se andasse a compimento una scelta così modaiola e di facciata – conclude polemicamente Zaffiri – a rimetterci sarebbe sicuramente l’immagine di Matelica e dei suoi cittadini”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2019 alle 15:01 sul giornale del 28 febbraio 2019 - 895 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica, lega, sandro zaffiri, Capogruppo Lega Nord, mimmo lucano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a4I8





logoEV
logoEV