Dopo Camerino Donaction sbarca all'Antinori di Matelica

2' di lettura 04/03/2019 - Fa tappa a Matelica il progetto Donaction. Gli studenti e le studentesse dell’Itc Antinori hanno incontrato questa mattina (4 marzo) i volontari che stanno portando l’iniziativa in decine di scuole della regione.

Promosso dalle associazioni Adisco, Admo, Aido, Aned, Antr, Avis e Lifc Marche, il progetto è nato nel 2012 su impulso della Regione Marche ed è stato elaborato in concerto con l’Assessorato all’Istruzione, la Formazione Orientamento Regione Marche, con il supporto scientifico del Centro Regionale Trapianti, Centro Trasfusionale, Registro Midollo e Registro Sangue Cordonale. Il progetto di sensibilizzazione alla donazione di organi, sangue, midollo e tessuti è partito lo scorso mese di febbraio e nel corso dell’anno scolastico coinvolgerà circa 10mila studenti delle scuole secondarie di secondo grado delle Marche. Ai ragazzi e alle ragazze è stata proposta la realizzazione di elaborati per raccontare con creatività il significato e l’importanza della donazione di organi e tessuti.

Le scuole che risulteranno vincitrici del concorso, scelte da una commissione di valutazione, si aggiudicheranno un premio in denaro: 900 euro a ciascuna delle cinque scuole che realizzerà l’elaborato in forma di testo giornalistico più meritevole; 900 euro alle cinque scuole che realizzeranno lo spot-video più bello. Gli istituti scolastici potranno spendere il premio in attrezzature didattiche e viaggi di istruzione. Donaction è sostenuto dalla Regione Marche. Tutte le info, regolamento, associazioni aderenti, scadenza concorso su www.donactioncontest.it, info@donactioncontest.it (Tel. 071 94480 – 373 8363175).

In Italia sono aumentate rispetto al passato le dichiarazioni di volontà alla donazione di organi. Il Ministero della Salute lo scorso febbraio ha ufficializzato i dati: al 31 dicembre scorso le dichiarazioni registrate erano quasi 4 milioni e mezzo, ovvero oltre 1,9 milioni in più rispetto al 2017. Un aumento del 76,15%. Tra i cittadini che hanno comunicato la loro volontà, l’81,2% ha espresso il proprio consenso, mentre il 18,9% ha notificato un’opposizione. A trainare la crescita delle dichiarazioni è il raddoppio dei Comuni nei quali è possibile registrare la propria volontà in occasione del rilascio o del rinnovo della carta d’identità: ad oggi il servizio è attivo in 5.598 municipi italiani (il 69,9% del totale).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2019 alle 14:40 sul giornale del 05 marzo 2019 - 413 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4Tz





logoEV