L'Esavolley costretta ad arrendersi ad un ottimo Caldarola

4' di lettura 23/05/2019 - Un sogno durato una stagione intera, quella che in “regular season” è stata la stagione perfetta; 22 vittorie su 22 partite, uno “score” da fare invidia a formazioni di alto livello ma un sogno che, allo scontro finale, è purtroppo svanito in 4 set.

La formazione dell’Esavolley, guidata da Coach Claudio Pelagalli, ha dato anima e corpo per riuscire nell’impresa di contrastare le pari categoria del Caldarola Volley, ma il verdetto del campo è stato tanto impietoso quanto meritato dalle avversarie. Saranno proprio le ragazze di Caldarola a salire in serie D e con pieno merito.

Dopo che la serie era arrivata allo scontro finale (3a partita su 3) a seguito della vittoria dell’Esavolley in gara1 e della pronta risposta del Caldarola Volley nel match disputato tra le mura amiche, ci si aspettava una partita intensa e difficile per le due compagini e cosi è stato. Dopo i primi due set giocati punto a punto, le caldarolesi si sono trovate avanti 0-2 nel computo dei parziali (23-25 / 21-25) ma hanno dovuto subire il colpo di coda delle esanatogliesi che hanno messo in campo, oltre alla tecnica, il cuore e hanno meritatamente vinto il terzo set 25-14. Sul punteggio di 1-2 però, le ragazze guidate da coach Simone Gabrielli hanno rimesso in campo tutte le doti tecniche a loro disposizione e hanno vinto il quarto set 18-25 con ampio merito chiudendo il match sul punteggio di 1-3. Il Caldarola Volley conquista cosi la promozione in serie D.

Al match ha fatto da cornice uno splendido pubblico che ha completamente riempito la palestra IPSIA “Don Enrico Pocognoni” di Matelica, un pubblico che ha seguito e incitato le due squadre dal primo all’ultimo punto giocato. Ancora una volta, comunque, ha vinto lo sport e al termine della partita, vincitori e vinti si sono stretti in un abbraccio comune e fortemente emozionante da ambo le parti, con lacrime di gioia da un lato e di amarezza dall’altro che hanno però sancito ancora una volta la lealtà e la correttezza del volley. A supporto delle due squadre, ovviamente, erano presenti anche le istituzioni con il Comune di Esanatoglia rappresentato dal primo cittadino Luigi Nazzareno Bartocci e il Comune di Caldarola, rappresentato dal delegato allo sport Stefano Migliorelli.

È stato proprio quest’ultimo, per dovere di ospitalità e in quanto vincitore, a rilasciare la prima dichiarazione: “Una grande soddisfazione sportiva aver accompagnato le ragazze del Caldarola Volley a questo epilogo finale concluso con una bella vittoria, ma anche una personale soddisfazione quella di vedere tante persone vicine tra loro a tifare correttamente due compagini diverse applaudendo anche i gesti sportivi delle avversarie. La pallavolo è uno sport sano e seguito da famiglie e da tanti ragazzi che nonostante siano avversari, giocano, parlano e si complimentano tra loro in ogni caso, e questa è sempre una grande vittoria per tutti. Complimenti anche all’Esavolley, che ha dato filo da torcere alla nostra squadra fino alla fine.”

Il saluto finale è invece toccato al Sindaco di Esanatoglia Luigi Nazzareno Bartocci: “Una sconfitta è sempre dura da “digerire” ma questa sera, dobbiamo rendere merito alle ragazze di Caldarola che hanno disputato una grande partita. Grandi meriti alle “nostre” che hanno messo in campo tutto quanto in loro possesso per contrastare le avversarie fino all’ultimo punto e hanno dimostrato che le 22 partite vinte nell’arco della stagione regolare, prima di arrivare ai play off, non sono state un caso. Una squadra con un grade cuore che potrà arrivare lontano sempre supportata da una dirigenza che dal “nulla” è riuscita a creare un gruppo di lavoro che dimostra ogni volta di avere un vero spirito di squadra. Una serata, comunque, da “incorniciare” perché anche questa volta è stato lo sport a vincere e vedere le giocatrici delle due squadre, e anche i rispettivi tifosi complimentarsi a vicenda a fine partita, mi ha fatto emozionare.”

Ora il “sogno” promozione delle ragazze in bianco-azzurro potrà proseguire e a breve affronteranno uno spareggio interterritoriale a tre squadre dal quale ne uscirà promossa in serie D la squadra vincente. La prima giornata (sabato 25 maggio) vedrà impegnate le atlete dell’Esavolley a Fermignano dove affronteranno le ragazze del Dream Volley Fermignano, nella seconda giornata invece (sabato 1 giugno) si sfideranno le due compagini avversarie e il mini torneo vedrà l’epilogo sabato 8 giugno presso la palestra IPSIA “Don Enrico Pocognoni” dove le bianco-azzure del Presidente Giogio Bidolli, chiuderanno tra le mura amiche contro la Mano-Design Monte Urano. Il sogno, continua.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2019 alle 16:25 sul giornale del 24 maggio 2019 - 1909 letture

In questo articolo si parla di sport, caldarola, esanatoglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7PD