La Festa europea della musica fa centro a Matelica

5' di lettura 01/07/2019 - Nel giorno del solstizio, Matelica ha salutato con la musica e la sua Festa, l’estate che arriva.

Venerdì 21 giugno dal pomeriggio alla notte, la musica è stata vera protagonista, così come nelle maggiori città d’Europa e del Mondo; per la prima volta nel 1982 in Francia, e dal 1995 poi hanno seguito tante altre nazioni europee e del mondo. Matelica, non è stata da meno, già da diversi anni le amministrazioni comunali che si sono susseguite, hanno dato forte impulso a tale evento, nel riconoscimento della sua forte valenza culturale. Organizzata e diretta dal M° Luca Migliorelli, direttore della Scuola Civica di Musica cittadina, e dal suo staff tecnico/artistico, l’Associazione Culturale “Toscanini 79 – metodo Rusticucci”, e il suo corpo docenti.

In questa edizione si sono unite, in forte sinergia, tutte le associazioni e le scuole musicali presenti in città e nelle città limitrofe, tanto da far diventare la festa una vera e propria rassegna culturale, lunga due giorni. Non sono mancati poi i gruppi e gli ospiti giunti da fuori città, per salutare insieme ai matelicesi l’inizio della stagione estiva. Un caloroso ringraziamento all’Ente Comune di Matelica per aver promosso tale iniziativa, a tutti coloro che si sono messi a disposizione volontariamente nell’organizzate tale evento, a tutte le associazioni partecipanti, ed a tutti gli artisti giunti da fuori Città. Iniziata nel pomeriggio di venerdì 21 al Teatro Piermarini, presentati dal prof. Fulvio Rusticucci, si sono esibiti al pianoforte allievi della scuola di musica di Matelica, allievi/e del M° Roberta Pedica di Esanatoglia, il piccolo coro di voci bianche, e gli alunni del corso di orientamento musicale “P. Veschi” diretti dal M° Alessio Orsi. La sera poi uno spettacolo di educazione musicale e propedeutica strumentale diretto dalla pedagogista Laura Cucculelli ha commosso di gioia tutti i presenti. Applauditi da una numerosa platea, i ragazzi e non solo, hanno dato prova di come le note e la loro voce, siano un linguaggio universale, comprensibile a tutti, anche a chi non è musicista.

La musica come veicolo di forti emozioni, di sensibilità, essa sa unire, nelle differenze sa trovare armonie universali che abbattono ogni limite. Così come motivato dal direttore d’orchestra M° Cinzia Pennesi, nel suo intervento di chiusura, ha sottolineato la predisposizione innata nell’uomo a fare o ascoltare la musica, attraverso di essa si esprimono stati d’animo, idee, concetti e valori universali. Il nuovo assessore alla cultura dott. Giovanni Ciccardini, ha aperto il concerto di venerdì pomeriggio, dando poi il via ufficiale a tutta l’intera manifestazione. Un’occasione di incontro, di scambio e di confronto fra le varie e numerosissime realtà musicali presenti nel nostro territorio. Nel dopocena, ancora si è continuata la festa, in Piazza Garibaldi e in PiazzaMattei; ed è stata l’occasione per gustare lo spettacolo proposto dall’Istituto Comprensivo “E.Mattei” che sulle note delle “4 stagioni di A. Vivaldi” ha inaugurato ufficialmente la prima serata di festa. Subito dopo la scuola di danza scarpette Rosa Ballet ha proposto un graditissimo ed applauditissimo saggio di danza classica e moderna; Ebbene, piccole e grandi ballerine hanno animato la piazza con una kermesse di balli e danze a ritmo di musica. A seguire è stata poi l’associazione folklorica Città di Matelica che ha chiuso il ricco programma del venerdì sera. Balli e canzoni popolari hanno dato la buonanotte a tutti i presenti. Il saltarello, la pasquella, la quadriglia, il ballo in 12 e ….. appuntamento poi al giorno seguente. Molti sono stati gli appuntamenti clu di sabato 22 giugno 2019; il mattino è stato caratterizzato da un importante convegno “sull’insegnamento della musica nella scuola dell’infanzia e primaria”.

Convegno fortemente voluto dal direttore artistico della festa per far capire ed illustrare a tutta la cittadinanza l’importanza dell’ausilio della musica nella vita di ogni giorno. La musica come educazione alla vita, come educazione al linguaggio parlato, come l’educazione alla scoperta del proprio essere. Hanno partecipato al convegno anche gli alunni della scuola dell’infanzia e primaria dell’istituto Comprensivo cittadino, dando un loro contributo musicale nel presentare piccole ma elaborate performance ritmiche musicali. Un momento di formazione e di informazione per tutti gli insegnanti ed i genitori intervenuti. Sentiti ringraziamenti a tutte le insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria che hanno aderito alla manifestazione presentando gran parte del loro lavoro svolto con i bambini durante il corrente anno scolastico 2018/2019. Nel pomeriggio invece chi ha fatto da padrone è stato il raduno delle bande musicali. Lungo le vie del centro storico e nelle piazze 4 bande musicali hanno sfilato, marciato e suonato, portando gioia ed allegria. L’evento proposto dall’associazione ANBIMA ha trovato la giusta collaborazione con l’associazione Toscanini ’79 nel proporre tale iniziativa nel giorno dedicato alla musica.

Poi alle 18.30 in teatro i bambini del centro dell’infanzia “la Combriccola dei Birichini” hanno dato vita ad uno spettacolo emozionante, mentre nella magnifica cornice del museo Piersanti l’orchestra chitarristica e flautistica regionale ha proposto un omaggio ai Beatles. L’orchestra, formata da giovani talenti giunti da varie città della regione Marche ha fatto si di dare vita anche ad un gemellaggio tra varie scuole di musica. Dunque molta gente ha popolato le vie del centro cittadino nelle due giornate di festa, molti turisti arrivati da fuori città hanno potuto visitare e costatare che la nostra Matelica è una cittadina ricca anche di storia dell’arte e di luoghi preziosi. La Festa Europea della Musica si è conclusa la sera dopo cena, con l’esibizione del gruppo musicale Ol Boogies, l’esibizione della Corale polifonica “A. Antonelli”, e lo spettacolo dedicato al grande Lucio Battisti proposto dalla Scuola Civica di Musica cittadina. Visto il grande successo, la tanta partecipazione, e la dovuta condivisione tra le varie associazioni locali, la Festa Europea dà appuntamento al prossimo anno.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2019 alle 16:44 sul giornale del 02 luglio 2019 - 1046 letture

In questo articolo si parla di cultura, matelica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a9ae





logoEV
logoEV