Il governatore del Distretto Rotary 2090 a Camerino

3' di lettura 18/07/2019 - E' iniziata mercoledì mattina tra incontri istituzionali e un sopralluogo nella zona rossa di Camerino, accompagnato dal presidente del Rotary Club Mario Cavallaro e dai soci del direttivo, la visita del Governatore del Distretto 2090 Basilio Luigi Ciucci alla città ducale e al Club camerte.

Imprenditore agricolo nato a Termoli, ma residente a Campomarino in provincia di Campobasso dove gestisce l'azienda di famiglia, il dott. Ciucci vanta nel suo curriculum una brillante carriera rotariana e negli anni è stato insignito di ben 7 Paul Harris Fellow. “Sono di origini marchigiane e conosco bene Camerino, ma nella zona rossa aver sentito il nulla, solo l'eco dei nostri passi, è stata un'esperienza che mi ha gelato il cuore”- ha affermato il neo Governatore per l'anno 2019-20120 in apertura del suo discorso alla conviviale organizzata presso il Relais di Villa Fornari, aggiungendo - “Speriamo di poter intervenire quanto prima su questo territorio che ha bisogno del Rotary, di noi. Il buio della città fa male e speriamo presto di poter iniziare qualcosa di bello e di importante per Camerino, perchè forse abbiamo già perso troppo tempo, siamo stati tardivi come lo Stato nell'intervenire in questa drammatica situazione post terremoto.”

Il Governatore Ciucci nel corso della mattinata ha incontrato le autorità cittadine a cominciare dal sindaco Sandro Sborgia, poi in curia il vicario del Vescovo Mons. Nello Tranzocchi e infine il rettore di Unicam Claudio Pettinari, mentre il pomeriggio è stato dedicato al Consiglio direttivo del locale sodalizio rotariano per discutere dei progetti avviati e in cantiere. Il nuovo direttivo distrettuale al completo, oltre a numerosi presidenti dei Club limitrofi hanno preso parte alla conviviale della sera che ha registrato la presenza anche di molti ospiti e autorità istituzionali, come l'assessore regionale Angelo Sciapichetti, i sindaci di Camerino Sandro Sborgia, di Serravalle del Chienti Emiliano Nardi, di Muccia Mario Baroni e il presidente del consiglio comunale di Matelica Francesco Turchi in rappresentanza della nuova amministrazione comunale, infine i vertici amministrativi dell'Università di Camerino.

Nel corso della serata, presentato dal prof. Piergiorgio Fedeli, ha fatto ingresso nel Club un nuovo socio: è il geometra Massimo Marini, stimato professionista e titolare di studi tecnici a San Severino e Matelica, tra i professionisti che hanno redatto il Progetto Fenice, e che inizia l'attività rotariana nel solco di una tradizione di famiglia essendo figlio di Renato e Luciana, entrambi soci storici del sodalizio camerte. “Sono fiducioso per il futuro del nostro Rotary Club, che cresce e si arricchisce di nuovi entusiasmi e competenze, ma soprattutto per quello della nostra città - sottolinea il presidente Mario Cavallaro durante lo scambio finale dei doni e dei gagliardetti - perchè il Governatore Basilio ha preso davvero a cuore la nostra amata Camerino”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-07-2019 alle 21:42 sul giornale del 19 luglio 2019 - 712 letture

In questo articolo si parla di attualità, camerino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9Ng





logoEV