I carabinieri stravincono alla Marcia dei 4 Ponti di Fiuminata

3' di lettura 04/08/2019 - Doppietta degli atleti del gruppo sportivo dell’Arma dei Carabinieri alla 42° edizione della Marcia dei 4 Ponti di Fiuminata, dove al maschile si è imposto l’azzurro di origini ucraine Sergiy Polikarpenko con il tempo di 32’20”, mentre al femminile vittoria per la piemontese Michela Cesarò.

Ai due sono andati rispettivamente il 19° Trofeo Giovanni Grelloni ed il 9° trofeo Alfredo Costantini, mentre l’Arma dei Carabinieri del G.S. Bologna si è aggiudicata il 40° Memorial Alfredo Beni.

E’ stata ancora una volta una gara affascinante, anche se dominata dalla freschezza e dalla gioventù dei due portacolori del G.S. Bologna, allenati entrambi da Gianni Crepaldi. I due sono partiti subito fortissimo, soprattutto Sergeiy, che ha spento sul nascere le velleità dei più temibili rivali, come il marchigiano Moretti e Strappato. Gara chiusa dopo appena 4 km dei 10 previsti in totale, quando il leader è transitato con oltre 1’ di vantaggio sul gruppetto di quattro inseguitori. Poco più di una passeggiata e ritmi altissimi, anche se alla fine Polikarpenko non è riuscito a battere il record degli anni passati su questo nuovo percorso, sempre più calpestabile di sterrato rispetto alla parte in asfalto.

Al traguardo Polikarpenko, ex Cus Torino, al suo primo successo con la maglia del GS Carabinieri, ha staccato di oltre un minuto e mezzo Giovanni Moretti del Tal Recanati che ha chiuso in 33’53” mentre sul terzo gradino del podio è salito Luigi Del Buono (S:S. Atl Stamura AN) che ha chiuso in 33’55”, quarto posto per Massimiliano Strappato. “E’ stata una gara molto bella – dice Polikarpenko – sono partito subito forte ed ho imposto il mio ritmo e mi sono accorto subito che stavo andando via. Si può fare ancora meglio. Questa è una gara molto bella e importante per l’Arma dei Carabnieri e ci tenevo molto, Sono contentissimo, è la mia prima vittoria con la maglia dei Carabinieri. Il percorso è bellissimo, l’ambiente altrettanto e c’è un clima familiare, pare di sentirsi a casa. Per questo motivo tornerò sicuramente”.

Ottima la prestazione dell’oriundo del Cus Camerino Eduardo Romero, giunto con un ottimo 9° posto assoluto al traguardo. Primo successo a Fiuminata anche per la giovanissima 20enne dell’Arma Michela Cesarò, che ha tagliato il traguardo in 36’52” conquistando anche il 10° posto assoluto e precedendo nell’ordine Denise Tappatà (38’55”) della SS Atl Stamura AN, seconda lo scorso anno, mentre terza è arrivata la vincitrice del 2018 Azzurra Ilari (Atl. Osimo) con il tempo di 40’53”. “Anche per me – dice Michela Cesarò – è la prima volta a Fiuminata e sono felice, mi sono divertita, il posto ed il percorso sono molto belli. In gara non ho avuto grandi problemi, ho incontrato anche atleti uomini con cui avevo gareggiato ed abbiamo parlato. La prestazione personale è ottima ed importante in vista dei prossimi appuntamenti e spero di essere qua anche il prossimo anno”.

Sono stati circa i 500 i partecipanti a questa 42° edizione della Marcia dei 4 Ponti, gara organizzata dal G.S. Amici di Pontile e valida anche per il trittico dei Varano e per il Gran Prix Master 2019.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un articolo pubblicato il 04-08-2019 alle 12:36 sul giornale del 05 agosto 2019 - 2715 letture

In questo articolo si parla di sport, fiuminata, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0ob