La banda di Camerino alle feste triennali di Copogna

2' di lettura 18/08/2019 - In un mondo attuale che tutto corre velocemente fortunatamente rimangono vive alcune tradizioni popolari, come quelle delle feste Triennali di Copogna, frazione di Serravalle di Chienti dedicate alla Madonna.

Puntuali ogni tre anni, con sempre una ricca partecipazione di persone, il sabato sera prima della solenne festa di conclusione si svolge la solenne processione notturna accompagnata dalla banda musicale di Camerino e a seguire l’ormai tradizionale e atteso concerto. E anche questa volta il M° Vincenzo Correnti ha sapientemente guidato i suoi ragazzi in un concerto che ha riscosso tantissimi e lunghi applausi.

La formazione camerte solo qualche giorno prima nella versione Wind Orchestra si è esibita per il festival Europeo del clarinetto accompagnando quattro tra i più grandi solisti di clarinetto basso e ieri sera, sabato 17 agosto con un organico ridotto e formato da tutti giovani ha fatto trascorre quasi due ore in allegria. Brani di musica italiana, ritmi latini e sud americani, composizioni del M° Correnti e l’immancabile Gualdi suonato sempre magistralmente da Vincenzo Correnti hanno condotto gli ascoltatori in un viaggio musicale semplice ma accattivante che sa conquistare il pubblico tanto da farlo rimanere e chiedere il bis. Ogni volta in qualsiasi contesto il M° Correnti riesce a proporre e adattare il repertorio a seconda delle varie situazioni e così tirare fuori il meglio da ogni componente. E’ bello vedere come con quanta naturalezza i componenti si divertano tra loro a fare musica ma sempre con un occhio rivolto verso il proprio direttore il quale sempre imprevedibile potrebbe decidere di improvvisare qualcosa sul momento e così è stato anche sabato sera.

Al termine del concerto il M° Correnti ha ringraziato il comitato festeggiamenti che ogni tre anni invita la banda città di Camerino a queste feste e ha ricordato che tre anni fa, era il 20 agosto 2016 solo quattro giorni prima del terremoto del 24 agosto, la formazione camerte aveva rallegrato le feste a Copogna, poi poco dopo molte sono successe come la perdita del Palazzo della Musica e sede della banda ma la forza di non fermarsi e di andare avanti ha permesso di realizzare un nuovo sogno. E qui è partito un grande applauso a favore della fondazione Andrea Bocelli che realizzerà la nuova scuola di musica dando la possibilità a tutto il territorio di poter ritornare a fare musica regolarmente in spazi idonei e sicuri.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-08-2019 alle 12:40 sul giornale del 19 agosto 2019 - 681 letture

In questo articolo si parla di attualità, camerino, adesso musica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0MV