Passi narrati, yoga e tanto altro a Ussita

2' di lettura 23/09/2019 - Il prossimo fine settimana a Ussita sarà ricco di proposte tra passeggiate, yoga, storia, performance e “compleanni post sisma”. Si parte sabato 28 settembre alle 14,30 con il terzo appuntamento di Passi Narrati, curati dall’associazione C.A.S.A. (Cosa accade se abitiamo) da titolo "Al Crocevia della grande storia: Pietro Capuzi e il cardinal Gasparri". Un'immersione nel passato dell’alta valle del Nera che dall’altopiano di Macereto condurrà fino ad alcune delle frazioni di Ussita “in compagnia” di due personaggi che, per quanto diversi, sono stati protagonisti del territorio.

Pietro Capuzi, vissano, combattente antifascista, fu partigiano attivo nell’organizzazione della Resistenza e fucilato a Ussita nel 1944. Pietro Gasparri partendo da una famiglia di pastori di Capovallazza, seguì la carriera vaticana fino a diventare cardinale segretario di Stato della Santa Sede, contribuendo a rendere Ussita un Comune autonomo nel 1913, e associando il suo nome ai Patti Lateranensi del 1929. La passeggiata sarà preceduta alle 13,30 da una pratica yoga, adatta a tutti, curata dall'insegnante Anna Pilotti. Infine, all’arrivo al Monumento a Capuzi, si terrà la performance ispirata alla Passerella di Pina Baush frutto della collaborazione tra Hexperimenta di Ancona e alcuni abitanti di Ussita. Il percorso di Passi Narrati seguirà per un tratto il tracciato del Cammino nelle terre mutate. Gli interventi saranno a cura di Filippo Gasparri (pronipote del cardinale), insieme agli storici Matteo Petracci e Augusto Ciuffetti.

Per partecipare alla passeggiata bisogna prenotarsi via email a prenotazioni@portodimontagna.it o telefonicamente al 3334310165. Per partecipare alla pratica di Yoga invece bisogna prenotarsi scrivendo all’email acpilotti@gmail.com o telefonicamente al 3477083899. Tutte le iniziative sono ad offerta libera (gratuite per i residenti di Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera).

Si continua domenica 29 settembre alle 9,30 per un appuntamento al Bar due Monti di Ussita, in piazza dei Cavallari, per una passeggiata dal titolo: “Racconti e sguardi su alcune frazioni storiche di Ussita”, una breve escursione organizzata in collaborazione con l’associazione C.A.S.A. e alcuni ussitani, per conoscere il paese di ieri e di oggi. Si torna poi al Bar due Monti per iniziare i festeggiamenti del secondo compleanno di riapertura dopo il sisma. Il bar, che ha riaperto il 30 settembre del 2017, è una delle poche attività presenti a Ussita, ma resiste con forza. Come ogni anno chi parteciperà è invitato a indossare la maglietta emblema del bar con lo slogan “Il monte Bove mi chiama e io devo andare”, diventato un po' il motto dell'invito alla rinascita dopo il sisma. Il pranzo prevede: salsiccia, braciola, costolette di agnello fritte, insalata di farro, insalatina, dolce e calice di vino al costo di 20 euro e sarà allietato da musica e canti popolari. È necessaria la prenotazione sia per il pranzo che per la passeggiata al numero: 3333630689.


   

da Organizzatori





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2019 alle 14:55 sul giornale del 24 settembre 2019 - 646 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/baSQ





logoEV
logoEV