Una fontana dedicata al piccolo Simone, ucciso dalla mamma a San Severino

1' di lettura 05/10/2019 - Sarà dedicata alla memoria di Simone Forconi, il piccolo tredicenne di San Severino Marche ucciso dalla mamma alla vigilia di Natale di cinque anni fa, la nuova fontana che verrà inaugurata domenica mattina (6 ottobre), alle ore 11, con una cerimonia ufficiale che si terrà all’interno del parco giochi di via Lorenzo d’Alessandro.

La fontana, un manufatto in pietra del peso di 15 quintali, è stata donata, insieme a tavoli e panche da pic-nic, da un gruppo di benefattori pugliesi e andrà a completare l’allestimento dell’area già dotata, grazie all’aiuto di altri enti e associazioni, di numerosi giochi dall’associazione Help S.O.S. Salute e Famiglia con la collaborazione del Comune di San Severino Marche, della Polizia Municipale e dell’Ufficio Manutenzioni. Una delegazione guidata da Giulio Mazzoni, vivaista di Polignano a Marce che ha già fatto arrivare la solidarietà di molti pugliesi in diverse realtà del Maceratese colpite dal terremoto del 2016, arriverà in mattinata in città e sarà ricevuta per la cerimonia in via d’Alessandro dal primo cittadino settempedano, Rosa Piermattei, e dal presidente dell’associazione Help, Cristina Marcucci.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2019 alle 13:47 sul giornale del 07 ottobre 2019 - 689 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, Comune di San Severino Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbkx