Risarcimento da 3 milioni di euro per palazzo Mattei: la Corte di Appello accoglie il ricorso del Comune di Matelica

Matelica, piazza 1' di lettura 17/10/2019 - La Seconda Sezione Civile della Corte di Appello di Ancona ha accolto il ricorso presentato dall'avvocato Maurizio Discepolo per conto del Comune di Matelica teso ad annullare gli effetti della sentenza del Tribunale di Camerino, che aveva condannato l'Ente al risarcimento di un danno subìto dal Dott. Pietro Mattei, stimato in circa tre milioni di euro, per una presunta condotta omissiva dell’Amministrazione Comunale relativamente al procedimento per la ristrutturazione di Palazzo Mattei, in seguito alla crisi sismica del Settembre 1997.

La sentenza n. 146/2019 della Corte di Appello sancisce l'assenza di una condotta omissiva da parte del Comune di Matelica e conseguentemente l'assenza del danno nei confronti del proprietario dell’edificio. In precedenza il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale aveva stabilito definitivamente la legittimità dell'atto con la quale il Comune di Matelica aveva annullato, a suo tempo, il diritto all'assegnazione del contributo sisma 1997 per la ristrutturazione di Palazzo Mattei, nei confronti del proprietario.


da Massimo Baldini
Sindaco di Matelica





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2019 alle 13:35 sul giornale del 18 ottobre 2019 - 1476 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbLS





logoEV