Il sindaco di Esanatoglia infuriato: "Cosa diavolo andate a fare davanti al negozio 1 ora e mezza prima che apre?"

2' di lettura 03/04/2020 - Il sindaco di Esanatoglia Luigi Nazzareno Bartocci in un video messaggio denuncia diversi comportamenti scorretti di alcuni suoi concittadini in questo periodo di emergenza sanitaria.

Fin dall'inizio della pandemia il primo cittadino si è sempre impegnato in prima persona con messaggi e chiamate per invitare la popolazione a restare a casa. Evidentemente qualcosa ha funzionato perché al momento Esanatoglia conta zero contagi. Negli ultimi giorni però il sindaco ha notato diversi comportamenti che non gli sono piaciuti. "Sono molto deluso - spiega Bartocci - mi alzo la mattina e sento i dottori che sono costretti ad andare a lavoro che si lamentano perché la fila davanti al negozio inizia a formarsi un'ora e mezza prima dell'orario di apertura. Che diavolo state a fare un'ora e mezzo prima? Il negozio è aperto fino alle 19 e 30 della sera. In più vedo persone che vanno 2 volte al giorno a fare la spesa. Ve l'ho già detto, a fare la spesa ci andate ogni 3-4 giorni, organizzatevi. Diversamente, se potrò, state sicuri che vi faccio la multa".

Bartocci continua: "Un altro dato che vi do è quello relativo agli spostamenti in auto. Dalle telecamere abbiamo contato circa 300 macchine in 5 ore questa mattina che vanno verso Matelica o Fabriano - afferma il sindaco - Può anche essere che siano spostamenti giustificati, ma comunque ho dato indicazioni ai vigili di recuperare tutte le targhe e i nominativi delle persone per averli sulla mia scrivania. Poi le fornirò ogni giorno ai carabinieri dei paesi vicini".

"Medici, infermieri e volontari sono in prima linea e rischiano la vita ogni giorno - prosegue il sindaco di Esanatoglia - Ogni giorno ricevo chiamate da parte di cittadini preoccupati e poi le stesse persone le vedo in giro a zonzo per la città. Siete degli irresponsabili, non chiamatemi più. Prendete in giro chi sta lavorando per voi".

Bartocci conclude arrabbiandosi anche con i proprietari di cani. "I cani possono uscire con 1 persona e nelle vicinanze della propria abitazione, senza fare il giro del paese. Se vedo qualcuno che lo fa oltre alla multa proporrò anche il sequestro dell'animale se ci riesco - ammonisce Bartocci - Questo per dirvi quanto sono arrabbiato. Spero di essere stato chiaro perché da lunedì intensificheremo ancora di più i controlli".








Questo è un articolo pubblicato il 03-04-2020 alle 14:10 sul giornale del 04 aprile 2020 - 1048 letture

In questo articolo si parla di attualità, esanatoglia, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/biXF





logoEV
logoEV