Salta la Marcia dei 4 Ponti di Fiuminata

3' di lettura 02/07/2020 - La decisione da parte della Fidal, di annullare a causa dell'emergenza Covid-19 tutte le gare di atletica non in pista e con assembramento di sportivi come maratone e maratonine, era già stata presa, pertanto quest'anno salta per cause di forza maggiore anche la storica e mitica Marcia dei 4 Ponti, gara internazionale che per 42 anni non aveva mai subito interruzioni.

Quest'anno la gara si sarebbe dovuta svolgere a Pontile di Fiuminata domenica 2 agosto, ma purtroppo la resa da parte dei sempre efficientissimi organizzatori dell'Associazione Sportiva Marcia dei 4 Ponti, è stata incondizionata. Insieme alla Marcia dei 4 Ponti non si è disputata infatti nemmeno la 18esima Stracassero, che era in programma a giugno e non si correrà nemmeno la quinta Maratonina Camerte, che insieme alla gara fiuminatese fanno parte del circuito del "Trittico Ducato da Varano".

A Fiuminata la gara podistica coincide anche con la sagra della Crescia Fogliata, manifestazione per la quale Comune e organizzatori stanno lavorando per una soluzione in sicurezza. Il rammarico per la mancata disputa della gara internazionale della Marcia dei 4 Ponti è grande e coinvolge non solo gli organizzatori, ma anche i partecipanti e gli amici di questa manifestazione, che puntualmente si ritrovano lungo le rive del fiume Potenza. "Dispiace tanto - dice Romolo Mancini responsabile dell'Associazione Sportiva Marcia dei 4 Ponti - in quanto oltre al valore tecnico della gara, che ha avuto sempre in lizza i migliori atleti nazionali e stranieri, non avremo l'occasione per ritrovarci con tanti amici, partecipanti ormai fedelissimi e sempre più numerosi, rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri vicinissimi e legati a questa gara in modo particolare, per cui diamo l'appuntamento a tutti al prossimo anno".

Negli ultimi anni la distanza della gara era stata ridotta da 13,5 km a 10 km per rientrare nel circuito dei vari campionati nazionali ed ha visto sempre al via atleti di primissimo piano ed il rinvio coinciderà ancora una volta con il periodo di svolgimento delle Olimpiadi in Giappone, saltate anch'esse per il Coronavirus. "Sicuramente speriamo che le cose miglioreranno in modo da organizzarci al meglio per il prossimo anno e far sì che quella edizione compensi anche quella di quest'anno che non si è potuta fare - spiega Mancini - Inoltre confidiamo nella Fidal di essere inseriti per allora anche in altri circuiti, regionali e nazionali. Abbiamo un anno per lavorarci. Purtroppo, ancora una volta, nel 2021 la Marcia dei 4 Ponti coinciderà con l'Olimpiade ed anche se non potremo avere il nostro migliore rappresentante e campione del Cus Camerino Ahmed Abdelwahed, a cui facciamo i migliori auguri per Tokyo 2021, speriamo di avere al via tanti altri bravi atleti".

Anche per lo Sport a livello regionale, lo Stato ha previsto investimenti a sostegno delle società sportive, penalizzate dalla pandemia. "Ancora non conosco bene e non so che dice la legge, comunque ci interesseremo e se ci saranno delle opportunità le sfrutteremo al meglio per migliorare la competizione del prossimo anno" conclude Mancini.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un articolo pubblicato il 02-07-2020 alle 15:58 sul giornale del 03 luglio 2020 - 346 letture

In questo articolo si parla di sport, fiuminata, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpDO





logoEV