Ciccardini sul servizio mensa nelle scuole di Matelica: "Al Comune costa più di quanto si incassa"

ciccardini 1' di lettura 26/02/2021 - E’ incontrovertibile: nel 2021 il servizio mensa, per la materna e la primaria, al Comune costerà molto di più di quanto incasserà.

Provo a spiegare il perché con pochi e semplici dati. Il Comune cede un buono pasto a € 4,60, come da delibera dello scorso febbraio 2020, e ne spende, come da nuova convenzione, € 5,14 (4,94 + iva). Il risultato ci dice subito che per ogni pasto erogato il Comune concorre con 54 centesimi di euro, pari al 10,50% del costo sostenuto; per circa 73.000 pasti annui. Il contributo è concesso a tutti, indistintamente dalla capacità di reddito familiare.

Il Comune non si limita solo alla partecipazione di cui sopra. A questa facilitazione sono da aggiungere le successive esenzioni e agevolazioni che si erogheranno a favore delle posizioni più bisognose. Il tutto ci fa prevede di chiudere il 2021 con un deficit del servizio mensa di oltre € 80.000,00. Possiamo dire, senza paura di essere smentiti, che la comunità sosterrà il disavanzo del servizio mensa per oltre € 80.000.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2021 alle 11:43 sul giornale del 27 febbraio 2021 - 543 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bP3a





logoEV
logoEV