Partenza decisa della Cocciaretto a Miami tra le tenniste più forti al mondo

2' di lettura 23/03/2021 - Arrivata in Florida dopo il bel cammino a Guadalajara e il brusco stop di Monterrey, la tennista marchigiana studentessa di Unicam Elisabetta Cocciaretto ha subito iniziato col piede giusto il Master 1000 WTA di Miami, battendo con un doppio e autorevole 6-4 l’americana di origini asiatiche Claire Liu nr 190 del Ranking e coetanea della fermana.

Forte della sua nuova scalata nella classifica mondiale, dove ore si trova al 113esimo posto, la Cocciaretto a Miami ha già realizzato il suo sogno, considerato che in questo torneo ci sono tutte le più forti del mondo, basti pensare che le prime 8 teste di serie sono nell’ordine: Barty, Osaka, Halep, Kenin, Svitolina, Pliskova, Sabalenka e Andreescu, per non parlare del resto del tabellone come le varie Kvitova, Konta, Azarenka, Bencic, Keys, Muguruza e tante altre ancora.

Siamo di fronte ad uno dei tornei più qualificati ed importanti, non solo per la conferma delle iscritte, ma anche per tradizione e prestigio, che assegna ben 1000 punti alla vincitrice, quindi importantissimo nella corsa alla leadership mondiale. Come se non bastassero questi motivi, per Elisa Cocciaretto c’è l’obiettivo di continuare a crescere e fare esperienza, ora che è arrivata dove sognava fino a poco tempo fa. “Sicuramente fa un effetto strano – dice Elisa parlando delle big – perché prima le guardavo in tv, mentre ora gioco gli stessi tornei. Abbiamo fatta tanta strada, con il mio coach Fausto Scolari, per arrivare a questo livello e diciamo che questo è solo l’inizio, perché comunque, alla fine sto giocando sì questi tornei, ma un conto è giocarli e un altro è competere per far bene. La strada è ancora lunga, però sono comunque contenta di poter disputare questi tornei e di vedere cosa fanno, come giocano e la differenza che c’è tra me e loro. Che è ancora grande”.

Fra le top del tennis mondiale di oggi, quelle con cui è cresciuta ed ora comincia ad affrontare, la Cocciaretto ha una sua preferita. “La mia preferita…la Halep è una gran giocatrice e mi dovrei ispirare a lei per molti versi, poi ci sono giovani molto forti come la Andreescu che ha una grandissima cattiveria in campo. Diciamo che ognuna ha le proprie caratteristiche, ma quella che preferisco ora è Simona Halep”.

La Cocciaretto è stata l’unica italiana a superare il primo turno di qualificazioni al WTA 1000 di Miami, dove invece sono state eliminate nell’ordine Sara Errani, Jasmine Paolini e Martina Trevisan. Al momento nel tabellone principale c’è una sola azzurra, l’altra marchigiana Camila Giorgi. Nel suo cammino, la Cocciaretto è attesa oggi dall’esperta ungherese Timea Babos (nr 108 del ranking).


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2021 alle 12:13 sul giornale del 24 marzo 2021 - 183 letture

In questo articolo si parla di sport, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bT1s





logoEV