Calcio, scuola, futuro e sport ai tempi del Covid: intervista doppia del Matelica a Leonardo e Riccardo

3' di lettura 08/04/2021 - Riflettori sulla U15 di mister Nicola Latini: protagonisti di giornata sono Leonardo Falzetti, difensore esterno classe 2007 e Riccardo Milanese attaccante 2006.

Da quanto tempo sei al Matelica? Di dove sei?
Falzetti: Sono di Camerino e prima militavo nella squadra della mia città. Da cinque anni sono un giocatore del Matelica.
Milanese: Sono di Matelica e ho sempre fatto parte del Matelica calcio, dalla prima volta che mi sono avvicinato ad un pallone.

Come stai vivendo questa esperienza? Che scuola frequenti?
Falzetti: Mi trovo benissimo, il livello è alto, ma è di sicuro un’esperienza stimolante. Frequento la terza media a Camerino.
Milanese: Bellissima esperienza, formativa ed impegnativa. Frequento l’ITIS a San Severino Marche.

Quanto ha inciso il Covid in questa stagione?
Falzetti e Milanese: Il Covid ha inciso tantissimo in questo anno, cambiando tutte le nostre abitudini sia nello sport, che a scuola che in famiglia. La parte della partita manca molto. In ogni allenamento si dà comunque sempre il massimo, anche se per impegno personale e non per mettere alla prova progressi e obiettivi.

Come ti trovi con il mister?
Falzetti: Con mister Latini ho un bel rapporto. A inizio stagione ero insicuro e avevo molta paura di sbagliare, ma il mister mi ha aiutato molto a superare le mie incertezze, spronandomi a migliorare e riuscendo a farmi acquisire maggiore sicurezza. Mi piace molto come ci parla e la sua grande volontà nel portarci a dare tutti il massimo.
Milanese: Mister Latini è il migliore tecnico che abbia mai avuto. Ha un carattere secondo me molto adatto a questo sport. Dialoga con tutti, crea un ambiente in cui ti senti sicuro e hai la giusta autostima per crescere e rinforzare i tuoi punti deboli.

Quale è il tuo preferito tra i ragazzi di Colavitto e il tuo idolo sportivo in generale? Per che squadra tifi?
Falzetti: Della prima squadra mi piace in particolar modo Calcagni, calciatore umile e generoso, con una bellissima corsa e molto intelligente in mezzo al campo. Tifo per la Juve, Dybala è il mio calciatore preferito. Anche io da grande vorrei rendere la mia passione il mio lavoro.
Milanese: Il mio preferito in prima squadra è Leonetti, un giocatore che vede la porta come pochi e che, anche quando non è al massimo, se gli capita un’occasione buona spedisce sempre la palla in fondo al sacco. Tifo per la Juve e ammiro Cristiano Ronaldo. Sogno di avere un futuro nel calcio, ma al tempo stesso mi piacerebbe anche diventare un imprenditore. Indosso con grande senso di responsabilità la maglia del Matelica: l’impegno in Società di mia madre mi riempie di orgoglio ed ogni volta che scendo in campo cerco di dare il massimo e di sfruttare al meglio ogni singolo istante di questa esperienza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2021 alle 17:01 sul giornale del 09 aprile 2021 - 196 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, calcio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWyy





logoEV