Elisabetta Cocciaretto guida l'Italia in Romania: "Non vedo l'ora di giocare"

3' di lettura 15/04/2021 - La fermana Elisabetta Cocciaretto, studentessa Unicam, sarà la prima singolarista dell’Italia che si appresta ad affrontare la Romania nella sfida di Play-Off della Billie Jean King Cup (nuovo nome della Fed Cup), in programma domani e sabato sul cemento (non velocissimo) della “Sala Polivalenta” di Cluj - Napoca.

La nazionale azzurra del ct Tathiana Garbin è composta oltre che dalla Cocciaretto (nr 11 del mondo) da Martina Trevisan (nr 99), Jasmine Paolini (nr 104), Giulia Gatto Monticone (nr 169) e la “rookie” Bianca Turati (nr 259 del ranking). Entrambe le nazionali lamentano assenze importanti, non ci saranno infatti le rispettive big, per le azzurre l’altra marchigiana Camila Giorgi (nr 81 del mondo fermata dal Covid nel torneo di Charleston negli Usa) e Simona Halep (nr 3 del Wta) fra le rumene, che sono in una situazione di emergenza e che devono fare a meno anche delle varie Tig (nr 58), Cirstea (nr 69), Begu (nr 64) e Olaru (nr 44).

Il sorteggio ha messo subito di fronte nel singolo Elisabetta Cocciaretto a Irina Maria Bara (nr 132), saranno loro le prime a scendere in campo domani alle ore 14,30 ora italiana con diretta Tv su SuperTennis (canale 64 del digitale terrestre), a seguire Martina Trevisan se la vedrà con la Mihaela Buzarnescu (nr 137) per una sfida tutta fra mancine molto avvincente e con un unico precedente a favore della romena.

Per la marchigiana Elisabetta Cocciaretto, un punto di forza della Nazionale Azzurra, sarà una prima assoluta contro la Bara, in quanto le due non si sono mai affrontate. Proveniente da un inizio di stagione in crescita con l’exploit di Guadalajara in Mexico, la Cocciaretto ha smaltito anche il problemino al braccio ed è motivatissima. Il doppio dell’Italia è affidato alla coppia Jasmine Paolini – Giulia Gatto Monticone che se la vedranno contro Nicolescu e Ruse.

A Cluj si giocherà senza pubblico. Il tabellone delle altre sfide play-off di questo week-end prevede anche: Polonia-Brasile; Gran Bretagna-Mexico; Serbia-Canada; Lituania-India; Ucraina-Giappone; Argentina Kazakistan e Olanda-Cina. “E’ una sfida molto importante – dice la Cocciaretto – e vestire la maglia della Nazionale è sempre un grande onore e una grande emozione. Sento molto il match, ma deve essere così, perché tengo molto a questa manifestazione e non vedo l’ora di giocare. Non conosco la mia avversaria, non ci ho mai giocato nemmeno in allenamento, però ne abbiamo studiato le caratteristiche, si muove molto bene sul campo, ha molte varianti ed è una che commette pochi errori. Sarà una partita molto dura, contro un’avversaria ostica, anche per il fatto che su questo tipo di cemento la palla non va velocissima e loro, anche se senza il pubblico, sono motivatissime perché giocano in casa. Entrambe le squadre sentono molto la responsabilità e la voglia di vincere. Dopo il Wta di Miami mi sono fermata per recuperare dai problemi al gomito, ci siamo dovute adattare negli allenamenti perché giocare indoor dopo tante gare outdoor è diverso, ma ci siamo preparate bene".


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2021 alle 21:15 sul giornale del 16 aprile 2021 - 178 letture

In questo articolo si parla di sport, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bXI9





logoEV