Altra intervista doppia in casa Matelica: a confronto due giovani dell'Under 15

3' di lettura 17/04/2021 - Sono i due classe 2006 della formazione U15 di mister Latini Massimiliano Bergantino, difensore esterno, e Lorenzo Priori, attaccante, che hanno raccontato oggi la loro esperienza in biancorosso.

Da quanto tempo sei al Matelica? Di dove sei? Che scuola frequenti?
Bergantino: E’ la mia prima stagione a Matelica. Sono di Jesi e prima militavo nella Jesina. Frequento il Liceo delle Scienze Applicate a Jesi.
Priori: Anche io sono al primo anno in biancorosso. Sono di Cingoli e prima giocavo con la squadra della mia città. Frequento il Liceo delle Scienze Applicate a Macerata.

Come stai vivendo questa esperienza?
Bergantino e Priori: Un’esperienza bellissima e formativa, mi sono trovato subito bene con mister e compagni e sono felice della mia scelta. Si sono creati un bel gruppo e un rapporto con tutti e questo è importante anche per in ottica futura.

Quanto è dura allenarsi e non giocare?
Bergantino: ll Covid in questa stagione ha inciso tantissimo. Mi mancano l’adrenalina e le emozioni che si provano prima, durante e dopo la gara, ma siamo già fortunati nel poterci allenare.
Priori: La partita è la parte più bella del calcio e sicuramente la sua mancanza si fa sentire, ma è comunque bello trovarsi al campo per giocare e divertirsi con i propri amici.

Come ti trovi con il mister?
Bergantino: Con mister Latini mi trovo davvero bene, anche perché ci allena in un modo che mi piace molto. Ogni seduta è diversa, ci fa variare molto. Con lui non ci si annoia mai ed ogni giorno si scopre qualcosa di diverso. E’ disponibile con tutti e molto sincero.
Priori: Con tutti i mister e i preparatori, in special modo con mister Latini, mi sono trovato bene. Sono tutti professionali ed aperti al dialogo.

Quale è il tuo preferito tra i ragazzi di Colavitto e il tuo idolo sportivo? Per che squadra tifi?
Bergantino: Mi piacciono le punizioni e la confidenza con la palla che ha Volpicelli ed il gioco e la grinta di Bordo, mio ex allenatore quando entrambi eravamo alla Jesina. Tifo per la Roma ed il mio idolo è Gianluca Zambrotta, terzino bravo con entrambi i piedi e dotato di un buon tiro. Spero di seguire le sue orme.
Priori: Non ho un giocatore preferito in prima squadra, secondo me sono tutti bravi e non si può che far loro i complimenti per la splendida stagione disputata, ricca di soddisfazioni. Tifo per la Juve, il mio idolo è CR7 per la sua mentalità e dedizione.

Perché ti piace giocare a calcio?
Bergantino e Priori: Il calcio è parte della nostra quotidianità. Una passione che si tramanda da padre in figlio. Aiuta a superare i problemi e permette di mettersi alla prova ogni giorno per superare i propri limiti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2021 alle 15:29 sul giornale del 19 aprile 2021 - 154 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, calcio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bX8u





logoEV