La Liberazione di Belforte nel ricordo di Fernanducci: presto un monumento alla Resistenza

Belforte 1' di lettura 22/04/2021 - Domenica 25 aprile sarà la festa della liberazione, giornata di estrema importanza per la storia del nostro Paese.

Poichè nel nostro territorio comunale non esiste un monumento dedicato alla Resistenza, l'amministrazione comunale, di comune accordo con l'ANPI 5 Comuni, ha deciso di ricordare tutti i partigiani caduti con una celebrazione molto ristretta che si svolgerà in via Elio Fernanducci.

Infatti, Elio Fernanducci era un nostro concittadino nato il 13/3/1924 a Belforte sul Chienti. Figlio di Fernando, lavorava come bracciante quando alle ore 17.15 del 24/06/1944, all'età di appena 20 anni, venne fucilato dai Tedeschi in località Capolapiaggia, Molino Palentuccio, perchè creduto partigiano. Il 23/07/1946 gli è stata riconosciuta la qualifica di partigiano caduto a Macerata-Camerino.

L'amministrazione comunale ha condiviso con l'ANPI la volontà di realizzare nei pressi di via Fernanducci un monumento alla Resistenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2021 alle 20:57 sul giornale del 23 aprile 2021 - 257 letture

In questo articolo si parla di attualità, belforte del chienti, comune di belforte del chienti, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bY1n