Lorenzo e Michele nuovi protagonisti dell'intervista doppia in casa Matelica

3' di lettura 22/04/2021 - Formazione U15 di mister Latini sotto i riflettori con Lorenzo Latini, trequartista classe 2007 e Michele Mazzoni, attaccante esterno classe 2006 a rispondere oggi alle domande dell’intervista doppia.

Da quanto tempo sei al Matelica? Di dove sei? Che scuola frequenti?
Latini: Questo è il mio primo anno in biancorosso. Io sono di Belforte del Chienti ed in precedenza giocavo nel Tolentino. Frequento la terza media a Belforte del Chienti e agli allenamenti mi reco in macchina.
Mazzoni: Sono arrivato al Matelica lo scorso gennaio. Sono di Camerano e agli allenamenti vengo in pulmino. In precedenza ho giocato con la Giovane Ancona e con l’Ascoli. Ora sono in convitto e frequento l’ITIS a Fabriano.

Come stai vivendo questa esperienza? Quanto è dura allenarsi e non giocare?
Latini: E’ la prima volta che affronto un campionato nazionale e sicuramente è un’esperienza bella e formativa. Il livello è molto alto e sia in gara che in allenamento bisogna dare sempre il 100%. Sicuramente la partita è il momento più bello del gioco e un po’ ci manca, ma poter venire al campo e fare ciò che ci piace è altrettanto importante e ci permette di essere sempre sul pezzo.
Mazzoni: L’esperienza è molto bella, anche se ovviamente l’assenza delle gare si fa sentire. Resta il fatto che ci riteniamo comunque fortunati rispetto a tante altre realtà e che potersi allenare con mister e compagni ci permette di divertirci e apprendere tanto ogni settimana.

Come ti trovi con il mister?
Latini: Con mister Latini mi trovo molto bene, ci fa sentire a nostro agio, ci sprona, porta tutti a migliorare. Mi diverto con i suoi schemi e mi piace il modo in cui ci fa giocare. Di recente ho anche cambiato ruolo e nella nuova posizione in campo mi trovo benissimo.
Mazzoni: Anche se sono arrivato da poco sia con il mister che con i compagni mi trovo molto bene. Mister Latini ci dà tanti suggerimenti. Di lui ammiro soprattutto l’atteggiamento al campo e l’approccio che ha con tutti noi ragazzi.

Quale è il tuo preferito tra i ragazzi di Colavitto e il tuo idolo sportivo? Per che squadra tifi?
Latini: Tra i ragazzi della prima squadra non posso non citare Volpicelli, dribbling pazzesco e punizioni da dieci e lode. Tifo per la Juventus e i miei idoli sportivi sono Aubameyang e Kantè, il primo per il fisico importante e il tiro potente, il secondo per l’agilità e la tecnica. Da grande mi piacerebbe rimanere in ambito sportivo, come giocatore, ma anche come nutrizionista.
Mazzoni: Della prima squadra ammiro Volpicelli, grande fiuto del gol unito a tecnica e qualità sopraffine. Tifo per la Juventus, ammiro molto Neymar e Mbappè ma il mio idolo sportivo è Cristiano Ronaldo, per l’attenzione maniacale che mette in ogni dettaglio della sua carriera. Anche io da grande vorrei fare il calciatore professionista.

Perché ti piace giocare a calcio?
Latini e Mazzoni: Quando sei in campo conta solo quel momento, i cattivi pensieri e i problemi della vita quotidiana spariscono per far posto al gioco più bello del mondo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2021 alle 13:31 sul giornale del 23 aprile 2021 - 187 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, calcio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYWb





logoEV