Manomette i sigilli del contatore e ruba il gas: arrestato 67enne a Castelraimondo

carabinieri 1' di lettura 23/04/2021 - Nel tardo pomeriggio di giovedì 22 aprile i carabinieri hanno dato esecuzione all'ordinanza dell'ufficio di sorveglianza di Macerata nei confronti di un 67enne condannato in via definitiva dal tribunale.

L'uomo, a causa della morosità con la società erogatrice del gas, si era visto togliere la fornitura, ma nonostante tutto dalla sua utenza continuavano a essere segnalati dei consumi. Un dato che ha incuriosito l'azienda distributrice, tanto che della situazione ne sono stati informati i carabinieri della stazione di Castelraimondo. Insieme alla società del gas, i militari hanno effettuato una serie di controlli e al termine dell'indagine si è scoperto che il 67enne aveva manomesso i sigilli al contatore, ricevendo indebitamente dal 2004 al 2012 più di 23mila metri cubi di gas per la sua abitazione.

L'uomo, pensionato con altri piccoli precedenti di polizia, era stato deferito in stato di libertà per furto aggravvato e in seguito al rinvio al giudizio e alla condanna finale, ora dovrà scontare tre mesi di arresti domiciliari.


di Redazione
redazione@viverecamerino.it
redazione@viveremacerata.it





Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2021 alle 11:30 sul giornale del 24 aprile 2021 - 950 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, castelraimondo, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bY7n





logoEV