Il Verdicchio di Matelica cambia nome e si evolve: al via l'iter per la nascita del "Matelica Doc"

2' di lettura 04/06/2021 - Questa mattina nella splendida cornice del teatro Piermarini di Matelica si è tenuta l'assemblea dei soci del consorzio della denominazione Verdicchio di Matelica DOC, alla presenza del sindaco Massimo Baldini, del vice sindaco Denis Cingolani, dell'assessore alle attività produttive Maria Boccaccini, del presidente dell’Imt Antonio Centocanti del direttore dell’Imt Alberto Mazzoni e del presidente dell'associazione produttori Umberto Gagliardi che, rappresentati per il 95%, hanno approvato all’unanimità la modifica del disciplinare della nostra DOC e della DOCG.

Tra le modifiche sostanziali troviamo sicuramente quella del cambio del nome della denominazione da Verdicchio di Matelica DOC a Matelica DOC, la parola Verdicchio sarà facoltativa a discrezione di ogni singolo produttore. Tra le altre novità è stata inserita anche la possibilità di produrre la tipologia spumante anche come brut nature. Altre modifiche sono state apportate al disciplinare vigente e sono meramente tecniche dovute in particolar modo all’allineamento legislativo attuale.

Il vicesindaco Denis Cingolani, nonché assessore all'agricoltura, commenta questo momento come "una svolta epocale che vuole dare senza dubbio una valenza sempre maggiore al territorio dove nasce questa nostra eccellenza - spiega - Abbiamo testimonianze che si coltivava da sempre la vite nel nostro territorio, sin dai tempi dei Piceni. La parola Verdicchio appare per la prima volta in un atto notarile del 1579 fino ad arrivare ai giorni nostri, quando nel 1967 il Verdicchio di Matelica è stato proclamato DOC in Gazzetta ufficiale. Precisamente la 14esima DOC di Italia, quindi una delle più storiche, questo per noi è sicuramente un vanto. Tale percorso è stato iniziato diversi anni fa quando ancora non vi erano delle certezze sul cambio del nome, oggi diciamo che i produttori si sono comunque sentiti investiti di questa responsabilità e più che mai stanno puntando su questo magnifico territorio".

"Il vino matelicese sta portando comunque sia sempre maggiori frutti e sta vedendo la nascita di nuove aziende vitivinicole in questo caso e agricole in genere, sintomo questo di una vocazione assolutamente di qualità riconosciuta non solo a livello nazionale, ma possiamo affermare con fierezza a livello mondiale" conclude Cingolani.

Da oggi è stato ufficializzato l'inizio dell’iter burocratico che durerà circa 24 mesi per la totale approvazione delle modifiche richieste. Il sindaco Massimo Baldini commenta positivamente questa scelta e fa i migliori auguri a tutti i produttori che si sono impegnati in questa nuova sfida. "Le istituzioni sono vicine al Verdicchio, sono vicine ai produttori e a tutti coloro che comunque portano il nome di Matelica in giro per il mondo" ha concluso il primo cittadino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2021 alle 21:48 sul giornale del 05 giugno 2021 - 1634 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica, comune di matelica, verdicchio di matelica, comunicato stampa, matelica doc

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b5U2





logoEV
logoEV