Felicità: il 67% degli italiani condivide la via di Epicuro

3' di lettura 15/06/2021 - In attesa del Festival Epicureo di Senigallia, Recanati e Corinaldo Sigma Consulting ha chiesto agli italiani cosa pensano della filosofia in generale e del pensiero epicureo in generale. Socrate e Platone sono i filosofi più conosciuti dagli italiani, ma il 67% condivide la via alla felicità di Epicuro.

Mente, saggezza, riflessione e serenità sono le parole a cui gli italiani pensano quando si parla di Filosofia. Ma se poniamo la domanda solo a chi la filosofia l'ha studiata le risposte diventano: vita, pensiero, essere...

La Grecia non solo è la patria della filosofia, dove questa disciplina è nata, ma ancora oggi i filosofi più popolari sono nell'ordine Socrate, Platone e Arisototele. Per i tedeschi solo il 4° e 5° posto occupati da Emmanuel Kant e Friedrich Nietzsche. Tra i filosofi greci molto noti anche Pitagora, probabilmente a causa del suo celebre teorema, Eraclito e il protagonista di questa indagine statistica: Epicuro.

Pensando ad Epicuro gli italiani pensano alla Grecia e alla saggezza. Ponendo la domanda solo a chi ha studiato fiolosofia le risposte diventano: Felicità, Piacere e Atomo, segno che la parte morale della sua filosofia è molto più nota di quella dedicata alla fisica.

Al centro della filosofia di Epicuro c'è proprio l'anelito di rendere felici gli uomini. E questo è un pensiero che condividono i tre quarti degli intervistati, mentre solo il 27% pensa che la filosofia dovrebbe occouparsi di altro.
Per Epicuro la felicità, in estrema sintesi, è data dall'amicizia e dal liberarsi dai desideri inutili e nocivi, in pratica dalla sobrietà. Questo è un pensiero che condividono il 67% degli intervistati. Tra sobrietà e amicizia gli italiani affidano di preferenza a quest'ultima le proprie speranze di essere felici.

Epicuro usa il termine "piacere" che nel corso dei secoli ha dato adito a numerosi fraintendimenti. Chiedendo agli italiani cosa sia il piacere le risposte sono molto diverse a seconda di chi è a rispondere. Per gli uomini il piacere è sesso e benessere, per le donne felicità e appagamento. Per i più giovani felicità e amore, per i più anziani serenità e pace, in mezzo cibo e godimento.

Fermarsi a riflettere su queste cose, sul pensiero di filosofi vissuti millenni fa ha un'utilità pratica per oltre la metà degli intervistati, perché l'animo umano è sempre lo stesso. Solo il 15% ritiene sia inutile, mentre il restante 34% ritiene che il nostro passato vada salvaguardato a prescindere dalla sua utilità.

Il pensiero di Epicuro nei primi secoli dell'era cristiana si proponeva come alternativa al cristianesimo e spesso è stato accusato di empietà dai padri della Chiesa. Gli italiani non condividono questo giudizio e la maggio parte di loro pensa che anche un cristiano possa apprezzare il pensiero di Epicuro. Il 19% inoltre ritiene che Epicureismo e cristianesimo abbiano molte cose in comune.


Il sondaggio è stato realizzato intervistando un campione significativo di 1000 italiani. Se ti piace esprimere giudizi e opinioni e vuoi partecipare alle nostre prossime rilevazioni, registrati al sito dell’istituto Sigma Consulting (https://www.sigmaconsulting.biz/community): un modo interessante e divertente per dare valore alle tue opinioni!

Per vedere tutti i sondaggi realizzati da Sigma Consulting per i quotidiani Vivere: viveremarche.it/rubriche/QuickPoll-Marche.








Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2021 alle 23:38 sul giornale del 17 giugno 2021 - 136 letture

In questo articolo si parla di cultura, michele pinto, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7pk

Leggi gli altri articoli della rubrica QuickPoll Marche





logoEV
logoEV