La nuova presidente della Pro Loco di Belforte si racconta: "Tanto entusiasmo e voglia di fare bene"

2' di lettura 21/06/2021 - Federica Cartuccia, ventisei anni, l’entroterra nel sangue, originaria di Camporotondo di Fiastrone, vive e lavora a Tolentino ed è la nuova Presidente della Pro Loco di Belforte del Chienti.

Federica, come mai hai deciso di prendere quest’impegno?

“Da anni sia io, i membri del direttivo partecipiamo attivamente alla vita sociale del paese e abbiamo deciso di metterci in gioco per dare un contributo al comune sia a livello sociale sia promozione del turismo”.

Siete una squadra giovane, con quant’entusiasmo ti cali in questo ruolo?

"Siamo una squadra eterogenea, non solo nel direttivo ma anche tutti i tesserati, giovani e con gente con esperienza, con tante idee e voglia di mettersi in gioco, siamo una squadra molto variegata e con tanti interessi diversi, questo credo potrà essere la nostra carta vincente, riuscire a spaziare tra eventi sportivi, promozione del turismo ed eventi culturali. Abbiamo tutti tanto entusiasmo e voglia di far bene.”

Di solito, gli anni precedenti a Belforte, l’estate era strapiena di eventi, quali iniziative e programmi avete in cantiere?

“Il calendario è ancora in via di sviluppo, essendo cambiato il direttivo da poco, stiamo organizzando le idee e a breve faremo uscire un programma più dettagliato.”

Tu hai realizzato un sogno, sicuramente, c’è un motivo particolare per aver scelto di rappresentare Belforte e non il tuo paese di origine?

“Un motivo particolare sinceramente non c’è se non quello di avere a Belforte tutte le mie amicizie, anche se pur rimandando legata affettivamente al mio paese di origine, Belforte è ormai anni che mi ha accolto, prima e tutt’ora con il circolo giovanile “Uno, Nessuno, Centomila” ed adesso anche con la Pro Loco.”

Sei un’istruttrice di nuoto, come riesci a conciliare, lavoro, associazione e tempo libero?

“Quest’ anno, come l’anno scorso, il mio lavoro ha avuto una forte battuta di arresto, ormai è da ottobre scorso che non lo svolgo a pieno regime e questo a malincuore mi ha portato ad avere molto tempo libero e a gestire tutto calma e tranquillità, da settembre mi auguro di riprendere tutto alla normalità e sicuramente con un buon lavoro di squadra riusciremo a conciliare tutto nel migliore dei modi”.


di Diego Cartechini
redazione@viveremacerata.it







Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2021 alle 12:51 sul giornale del 22 giugno 2021 - 1044 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, diego cartechini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7Y9





logoEV
logoEV