Ricostruzione tra conservazione e innovazione, Harcome progetta guardando al domani

1' di lettura 23/06/2021 - Sono passati poco più di due anni da quando Harcome, dopo il sisma del 2016, ha riportato alla luce il suo Store di Camerino, aperto presso la sede in via D'Accorso.

Lo spazio dedicato all'arredamento e all'interior design, nasceva in principio nel 2015 in centro storico a servizio della clientela Harcome chiavi in mano, con i suddetti locali diventati poi inagibili. Oggi vive di vita propria e si propone con forte vocazione progettuale.

Si chiama Harcstore e la mission è dare soluzioni, prima di vendere l'arredo. L'azienda ha creduto fin da subito che questa attività generi un servizio importante per la ricostruzione. Pensare ad un nuovo utilizzo di un immobile vuol dire trovare soluzioni in fase progettuale, anche conservando la memoria dell'immobile. L’invito pertanto è quello di creare un equilibrio tra conservazione ed innovazione. “Conserviamo” e facciamolo portando alla luce le caratteristiche della propria casa, ma “innoviamo” anche rendendo appetibili gli immobili adeguandoli sismicamente (per forza di cose) ed energeticamente agli standard di comfort abitativo di oggi, ma soprattutto di domani, perché sarà domani il punto di ripartenza e l’effettivo riutilizzo.

Domani nascerà l'esigenza di abitare, facciamolo quindi proiettati nel futuro.

Per maggiori informazioni www.harcome.com o tel. 0737 633159. Harcome è anche su Facebook e Instagram.


di Redazione
redazione@viverecamerino.it
redazione@viveremacerata.it







Questo è un articolo pubblicato il 23-06-2021 alle 21:07 sul giornale del 24 giugno 2021 - 600 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, camerino, ricostruzione, articolo, harcome

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8rp