Sisma e danno indiretto, mozione in consiglio regionale

pasqui 2' di lettura 23/06/2021 - Fra le tante problematiche ancora da risolvere sulla questione sisma che toccano da vicino cittadini e aziende c’è certamente quella del cosiddetto “danno indiretto”.

La misura del “danno indiretto” intende calcolare i mancati guadagni delle imprese ricadenti sui Comuni ricompresi nel “cratere sismico”, e ne possono beneficiare soltanto quelle imprese che abbiano avuto una riduzione del fatturato annuo in misura non inferiore al 30 per cento rispetto a quello calcolato sulla media del medesimo del triennio precedente, e dovrebbe costituire un indennizzo per chi ha subito delle perdite a causa del sisma. Il contributo, però, attualmente è ammesso soltanto nell’eventualità che l’attività abbia sostenuto dei costi a seguito del sisma. In altre parole l’attività economica riceve il rimborso del danno indiretto solo a condizione che a seguito del sisma abbia speso quella somma, per costi correnti di gestione, quindi di fatto solo nel caso in cui abbia potuto riaprire e/o proseguire l’attività o abbia avuto la possibilità, anche economica, di spendere una somma di denaro per la propria attività terremotata.

Per garantire un basilare principio di uguaglianza fra le imprese che hanno riaperto e quelle che invece non lo hanno fatto, i consiglieri regionali Gianluca Pasqui (primo firmatario), Dino Latini, Jessica Marcozzi e Giacomo Rossi hanno presentato una mozione che sarà discussa nelle prossime settimane. Con la mozione si impegnano Presidente e Giunta Regionale a “richiedere al Governo centrale un intervento economico volto a concedere un contributo una tantum alle aziende del cratere sismico che non hanno potuto riaprire ma che riescano a dimostrare di aver subito danni sul fatturato e che hanno subito danni alle scorte, attrezzature e merci, senza prevedere l’impiego in azienda dimostrabili dai costi di produzione; a prevedere la possibilità di prorogare di un altro biennio i costi di produzione, al fine di permettere a molte aziende di riaprire la propria attività, spendendo con serenità il proprio contributo”.


da Gianluca Pasqui
Vicepresidente del Consiglio Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2021 alle 11:13 sul giornale del 24 giugno 2021 - 168 letture

In questo articolo si parla di politica, camerino, Gianluca Pasqui, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8jB





logoEV