"Con la gentilezza si può scuotere il mondo": panchina simbolo a San Severino

1' di lettura 26/06/2021 - Una panchina viola per far sentire la voce della comunità settempedana vicina a chi, da sempre, si batte per costruire gentilezza come valore condiviso.

Ad inaugurarla, nello spazio verde del giardino di via Lorenzo d’Alessandro, sono stati il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, il vice sindaco e assessore comunale alla Cultura, Vanna Bianconi, l’assessore all’Ambiente, Sara Clorinda Bianchi. Con loro ospiti ed educatori del Centro socio educativo riabilitativo “Il Girasole”, cui l’Amministrazione ha affidato alcune piantine di ulivo perché ragazzi e ragazze con difficoltà se ne prendano cura con la finalità di costruire proprio buone pratiche di gentilezza.

“Incoraggiare questo tipo di pratiche – ha sottolineato il sindaco, Rosa Piermattei – ha un’importante ricaduta sociale sulle nostre comunità. L’iniziativa messa in atto rientra tra quelle della Settimana nazionale delle panchine viola che è un simbolo identificativo affinché il messaggio che si intende lanciare con la campagna acquisisca la forza di più voci che comunicano all’unisono”.

La panchina è uno spazio che richiama a momenti di incontro, il viola il colore che rappresenta la profondità e la concretezza proprie della gentilezza. Sulla seduta inaugurata all’interno del giardino di via D’Alessandro, campeggia anche una frase di Mahatma Gandhi che recita: “Con la gentilezza si può scuotere il mondo”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2021 alle 13:43 sul giornale del 28 giugno 2021 - 249 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, Comune di San Severino Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8W9





logoEV
logoEV