Salute, sport e alimentazione al centro del seminario del Cus Camerino: presentato anche il primo Montelago Eco Trail

4' di lettura 09/07/2021 - Lunedì 5 luglio si è svolto in diretta sulla pagina Facebook del Cus Camerino, sul canale 611 di Studio 7 HD e sulla web tv, il secondo incontro sul tema salute, sport e alimentazione del progetto “I Giovani C’Entrano” nell’ambito del bando regionale “AggregAzione 3° edizione” dal titolo “Sport e Sana Alimentazione – i macronutrienti: le proteine”.

La prima parte del seminario, organizzata dal capofila del progetto, la ASD Europe TT e dal partner Lega Italiana Lotta Tumori della sezione provinciale di Macerata, si è aperta con il saluto del Presidente del Presidente del CUS Camerino Stefano Belardinelli che ha salutato i presenti e gli appassionati collegati da casa. Ha ricordato come il CUS Camerino, insieme all’Università di Camerino, continua ad investire nello sport e in nuove strutture per garantire alla propria utenza e all’intero territorio un parco sportivo all’avanguardia con un’offerta sportiva sempre a passo coi tempi.

Si è poi entrati nel vivo del pomeriggio con l’intervento del Prof. Gianni Sagratini, responsabile Corso di Laurea in Scienze Gastronomiche UNICAM, che ha parlato delle diverse proteine contenute negli alimenti, della loro funzione, dell'integrazione proteica e al termine ha sottolineato come tutti i nutrienti necessari a coprire il fabbisogno di uno sportivo sono presenti nel cibo e che la cosa più importante è avere uno stile di vita corretto, fatto di sana alimentazione, ma anche di esercizio fisico.

La seconda parte del seminario è stata organizzata dall’associazione A.C.R.U.S.D. Camerino in Corsa con il contributo delle attività culturali, sociali e ricreative per gli studenti dell’Università di Camerino. La prof.ssa Valeria Polzonetti, docente Unicam della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria, ha quindi introdotto il suo intervento su “Sana Alimentazione negli sportivi di alto livello” spiegando ai presenti che la dieta dello sportivo deve essere strutturata per garantire la copertura dei fabbisogni energetici e dei nutrienti e che deve essere molto flessibile per adattarsi alle esigenze specifiche che dipendono tra l'altro dallo sport praticato, dal tipo di allenamento, dal periodo della stagione, dalle condizioni in cui l'atleta si trova nello specifico momento. Le scelte alimentari adottate devono tenere in considerazione anche le tempistiche di assunzione in funzione dell'attività praticata. Per questo motivo soddisfare i fabbisogni seguendo il giusto timing contribuisce al mantenimento dello stato di salute e al miglioramento della performance sportiva attraverso l'ottimizzazione della composizione corporea, l'adattamento al training e la riduzione del rischio di infortuni. Tutti gli sportivi possono trovare benefici dall'ottimizzazione delle scelte alimentari. Qualora non fosse possibile coprire i fabbisogni, particolarmente elevati negli atleti di Elite, può essere utile ricorrere ad un piano di integrazione che deve essere strutturato in collaborazione con un professionista che fornirà indicazioni sulla tipologia di integratori da utilizzare, sulla quantità e sulle tempistiche.

Il seminario è concluso con la presentazione di alcuni atleti importanti per il CUS Camerino: Alessia Pistilli, pluricampionessa italiana 3.000 siepi e corsa campestre, Michele Antonelli, nazionale di marcia e atleta dell’aeronautica militare, Stefano Massimi, collegato da casa, nazionale mezzofondo anno 2013 e neoprimatista regionale assoluto 3.000 siepi e Paolo Principi, atleta dell’aeronautica militare e ginnasta azzurro. E’ seguito uno scambio di battute tra il moderatore dell’incontro Marco Moscatelli e gli sportivi durante il quale i ragazzi hanno parlato delle loro abitudini alimentari e come variano in base agli sport praticati.

Presentato nel pomeriggio anche il primo Montelago Eco Trail, la manifestazione che il prossimo 29 agosto darà il via ad un progetto organizzato dall'associazione ACRUSD Camerino in Corsa e dal CUS Camerino con l'intento di toccare sempre i territori dei tre comuni coinvolti (Camerino, Serravalle del Chienti e Sefro) ma adattandosi ogni anno, in maniera consona, in base al comune che ospiterà la partenza. Quindi ogni anno sarà diverso il punto di partenza ma non cambierà invece la fruibilità e percorribilità del percorso che manterrà sempre come principio fondamentale la bellezza e la valorizzazione del territorio di tutti e tre i comuni senza tralasciare però la bellezza e la caratura tecnica del percorso.

Grande interesse ed iscritti previsti da tutta Italia per una manifestazione valida come Gara Nazionale, tappa del circuito Top Runners Challenge 2021 Etruscan Cup che coinvolge le regioni Marche, Toscana, Umbria e Abruzzo. Due i percorsi possibili, quest'anno con partenza ed arrivo Sefro, uno lungo da 30 ed uno da 14 km, che si snodano nei rilievi compresi tra il Monte Igno e Monte Primo, due tra le vette più alte del complesso che fa da contorno al Piano di Montelago, altipiano situato a circa 1000 m di altitudine al confine proprio tra i tre comuni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2021 alle 11:48 sul giornale del 10 luglio 2021 - 202 letture

In questo articolo si parla di attualità, sport, camerino, Unicam, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b0AM





logoEV
logoEV