Il club SoftAir di Castelraimondo vince la fase regionale e vola alle finali in Sicilia

4' di lettura 21/07/2021 - Per la quinta volta il SoftAir Club "Cassero Bsb" si è aggiudicato il titolo regionale di pattuglie corto raggio FIGT (Federazione Italiana Giochi Tattici), qualificandosi per le finali nazionali che si terranno in Sicilia.

Il Soft Air (anche noto come Air Soft) è un'attività sportiva ludico-ricreativa, basata sulla simulazione di azioni militari, gioco inventato di giapponesi ed in Italia è presente nei settori sportivi ufficiali di alcuni enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI; recentemente è stato riconosciuto come sport.

Grazie a questo successo, il club castellano Cassero Bsb (fondato nel 1993) arricchisce la sua bacheca di titoli che ne fanno il più vincente della regione, con 5 titoli regionali, ai quali però vanno aggiunti anche piazzamenti di prestigio a livello nazionale con 2 secondi posti e ben 4 piazzamenti tra finali nazionali e coppa Marche. Una grande soddisfazione, ma anche una spinta in più per le finali, dove si punterà ancora una volta a raggiungere il risultato più elevato.

Il club castellano partito con una manciata e poco più di iscritti nel 1993, oggi può contare su 32 iscritti che (vista la particolarità di questa disciplina) per la zona dell'entroterra è un numero importante. La gara che ha consegnato il titolo regionale al club castellano e denominata Op. Red Almond Velvet ed è stata la terza ed ultima prova, quella organizzata sul Monte Gemmo, nel versante di Fiuminata dai Club: Warriors di Civitanova, Sciacalli Fermo e M15 Morrovalle.

Quest'anno a causa del Covid-19 il campionato si è svolto in sole tre gare, precisamente la prima era andata di scena a San Ginesio e la seconda nei dintorni della frazione di Morro di Camerino (organizzata dal club di Castelraimondo). La terza e decisiva gara, quella sul Monte Gemmo (versante fiuminatese), ha richiamato ben 8 squadre, alcune da fuori regione che hanno approfittato del calendario tagliato per mantenersi in forma pur non prendendo punti e la rinuncia invece di alcune selezioni regionali che erano tagliate fuori dalla corsa per il titolo.

Il dominio dei padroni di casa del Club Cassero Bsb è stato totale, con due vittorie su tre gare e con un percorso netto che gli ha permesso nell’ultima prova di centrare tutti gli obiettivi con il massimo punteggio, ovvero recuperare un ferito e tornare alla base con il maggior numero di uomini. La rosa della squadra castellana campione regionale è la seguente: Augusto Caciorgna (capitano), Francesco Micarelli, Moreno Stacchiotti, Davide Gentilucci, Edoardo Bisbocci, Federico Falzetti, Riccardo Francia, Daniele Cannarozzi, Valerio Sorcinovo, Mario Miano, Daniele Senigalliesi, Alex Roccetti e Fabio Albanesi. "Ora speriamo di avere anche maggior fortuna alle finali in Sicilia - dice il presidente-giocatore del club Cassero Augusto Caciorgna - in quanto in quelle disputate fino ad ora in alcune circostanze ci è andata male, come in Piemonte, eravamo in testa poi abbiamo fatto un errore e ci siamo ritrovati quinti. Cercheremo di dare il massimo per conquistare e regalare un trionfo alla nostra città ed alla nostra zona, dove c'è un grande interesse per questo sport che in Italia è riconosciuto tale al contrario di altri posti dov'è puro divertimento".

"In molti devono ancora comprendere che è un gioco e che non ci si fa male, ma occorre preparazione fisica (nelle gare corte come a Fiuminata abbiamo fatto 6,4 km, ma in quelle lunghe ne abbiamo fatti anche 65 km, quindi servono conoscenze per l'orientamento con carte e strumentazioni) mentre le armi sono un'imitazione giocattolo di quelle vere, riprodotte per la prima volta dai giapponesi - spiega Caciorgna - Uno sport che in Italia è arrivato quasi subito dopo che i giapponesi lo avevano inventato. Mi ci sono appassionato fin da bambino, quando si giocava con le pistolette a molla ed ora in zona abbiamo un buon gruppo di appassionati".

Le finali nazionali tricolori del SoftAir (noto anche come Air Soft) sono in programma in Sicilia a fine ottobre.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2021 alle 14:16 sul giornale del 22 luglio 2021 - 529 letture

In questo articolo si parla di sport, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cboE





logoEV
logoEV