Il jazz italiano per le terre del sisma: presentata la terza edizione della marcia solidale

2' di lettura 21/07/2021 - Presentato ieri a Roma presso il Ministero della Cultura, il Cammino solidale nelle terre del sisma, marcia laica che, forte del successo delle due edizioni passate, dal 28 agosto al 4 settembre, condurrà i viandanti in un percorso a tappe da Camerino a L’Aquila, toccando i territori duramente colpite dai recenti terremoti e oggi doppiamente isolati.

"La marcia solidale – racconta Daniele Massimi, Presidente di Musicamdo, associazione che organizza il cammino solidale – partirà da Camerino il 28 di agosto con il concerto del celebre pianista Danilo Rea, incaricato di chiudere il Camerino Festival, evento che dal 16 di agosto riapre il centro storico della città ducale alla grande musica internazionale, ed aprire il cammino. Un percorso che continua e che richiama tanti viandanti da ogni parte d’Italia con l’intento di scoprire la bellezza della natura nei luoghi dove la stessa natura ha portato tanta devastazione. Tanti gli artisti che saranno presenti lungo le tappe – continua Massimi – Oltre a Danilo Rea, anche Daniele Di Bonaventura, l’Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti diretta da Paolo Damiani, i giovani talenti Federico Calcagno, Francesca Remigi, Clara People".

Il cammino, garantito fruibile dalle guide, rispetterà il percorso degli anni passati con la partenza da Camerino per tornare nei territori che, con grande entusiasmo, hanno accolto i camminatori nel 2019 e nel 2020, attraversando quattro regioni (Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo) e i Comuni di Fiastra, Ussita, Castelluccio, Norcia, Accumoli, Amatrice per arrivare a L’Aquila. Il percorso affronterà alcune tappe del ben noto Cammino nelle Terre Mutate, tra sentieri e strade, meravigliosi valichi con viste panoramiche che spaziano dagli Appennini ai Monti Sibillini, sino ai piedi del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga.

Un percorso attraverso la natura, la musica, l’arte, la cultura con una grande attenzione alla micro-economia locale, per mantenere alta l’attenzione su questi territori. Otto giorni di concerti, sei giorni di cammino da Camerino a L’Aquila dove è previsto l’arrivo il 4 settembre alle ore 16 presso la fontana delle 99 Cannelle. Un passaggio del testimone che dal percorso itinerante della marcia aprirà allo scenario della due giorni de L’Aquila dove saranno presenti ben 150 musicisti.

L’idea progettuale è portata avanti da Jazz all’Aquila e I-Jazz insieme ad Associazione Musicamdo (come capofila), diretta da Daniele Massimi e Associazione Fara Music, diretta da Enrico Moccia, ed è realizzata in collaborazione con le amministrazioni locali, le società di guide e organizzazioni culturali/artistiche, associazioni volontarie che con le loro idee stanno già operando in questo territorio, CONTRAM.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-07-2021 alle 14:11 sul giornale del 22 luglio 2021 - 192 letture

In questo articolo si parla di attualità, camerino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cboD





logoEV
logoEV