Primo weekend di appuntamenti con il Camerino Festival

3' di lettura 17/08/2021 - Dopo il concerto inaugurale di lunedì scorso (16 agosto) presso la Basilica di San Venanzio che ha messo a confronto il repertorio barocco italiano e inglese con alcuni estratti da capolavori quali il Messiah di Haendel e il Nisi Dominus RV 608 di Antonio Vivaldi, il Camerino Festival procede la sua marcia che si concluderà il 28 agosto prossimo con il concerto di Danilo Rea. Il lungo weekend musicale della manifestazione del Comune di Camerino con la direzione artistica di Adesso Musica, Gioventù Musicale d’Italia e Musicamdo vedrà affacciarsi nella città ducale i primi grandi nomi in cartellone.

Prossimo evento in programma quello ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria del posto di giovedì (19 agosto) alle ore 21.30 in Piazza Garibaldi. Il Camerino Festival accoglierà infatti “Nella notte” performance del ballerino Valerio Longo, in dialogo con le opere di Ettore Frani e le musiche originali di Antonello Sabatini, Claudio Calari e la voce di Paola Feraiorni. Il progetto nasce dalla mostra Ettore Frani, Le dimore del pittore, che sarà realizzata in quei giorni a Camerino. Il tema è quello dell’autoritratto interiore e sviluppa uno dei nodi centrali della poetica di Frani: la pratica della pittura come luogo di un’autentica e profonda esperienza spirituale.

Venerdì (20 agosto) alle 21.30 in Piazza Garibaldi invece, arriva uno degli ospiti più attesi della 35^ edizione del Camerino Festival. Si tratta di Yamandu Costa (nella foto), una delle stelle più splendenti dell’universo musicale brasiliano contemporaneo. L’incredibile chitarrista di Passo Fundo frequenta da tempo palcoscenici di tutto il mondo, infiammando la folla grazie ad una tecnica straordinaria, una musicalità debordante e un piglio ritmico travolgente. Con la sua sette corde, a Camerino, regalerà un concerto unico ed irripetibile in una sorta di summa dell’intera tradizione latino americana.

Sabato (21 agosto) a conclusione della masterclass per strumenti a fiato e pianoforte organizzata dall’Accademia della Musica “Franco Corelli” di Camerino, in collaborazione con Andrea Bocelli Foundation, Piano FriendsMilano, Conservatorio G.B. Pergolesi e l’Associazione Adesso Musica di Camerino, presso l’accademia stessa due concerti ad ingresso gratuito con prenotazione del posto. Uno alle 18.45 e un altro alle 21.30, vedranno l’esibizione finale degli allievi Eleonora Fiorentini al sax, Micaela Mancinelli al clarinetto, Marica Lucarini al flauto, Filippo Ronconi alla tromba, Filippo Martelli al clarinetto e i pianisti Xing Chang, Matteo Pinna, Massimo Urban, Claudia Vento, Monica Zhang e Giacomo Corbetta.

Il lungo weekend si chiude poi domenica 22 alle ore 21.30 presso Piazza Garibaldi con un vero e proprio talento contemporaneo del pianoforte, il russo Ivan Bessonov. Già importante il palmares dei premi vinti, dal Grand Prix al F.Chopin International Youth Competition di San Pietroburgo nel 2015 all’Eurovision Young Musicians, Edimburgo nel 2018. Appena sedicenne, si esibisce in Russia in importanti sale e all’estero partecipando a numerosi festival. A Camerino proporrà musiche di Cajkovskij, Rachmaninov e Prokofiev.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2021 alle 11:12 sul giornale del 18 agosto 2021 - 164 letture

In questo articolo si parla di cultura, camerino, camerino festival, festival internazionale di musica da camera, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cfdG





logoEV
logoEV
qrcode