Si chiude il Friku Festival con lo Stramagante a Sant'Angelo in Pontano: "esplosione di felicità" per la prima edizione

4' di lettura 08/09/2021 - Con le parole Frico o Fricu si intende dire bambino nei dialetti marchigiani del maceratese e del fermano.

Nel periodo compreso tra il 31 luglio e il 10 settembre 2021, Il “Friku Festival - E20 per bambini e famiglie tra i Monti Azzurri” ha proposto con ottimo successo di pubblico eventi e spettacoli di teatro di strada, teatro di figura, magia e circo contemporaneo in dieci comuni dell’Unione Montana Monti Azzurri, in provincia di Macerata.

Il 10 settembre, alle ore 17:00 nei Giardini Pubblici di Sant’Angelo in Pontano, l’ultimo spettacolo del Festival sarà “About Time” dello “stramagante” con Mr-Dudi. Il tempo è la più grande ricchezza che abbiamo. C’è un tempo per ogni cosa: per ridere, per cantare, per stupirsi, per ballare, persino per un buon caffè. Ma come si fa a far stare tutto questo tempo in uno spettacolo? Basta una sveglia da tenere sempre d’occhio…ma che succede se le sveglie sono 5..10…15…ed escono fuori dai posti più improbabili? Tra una risata e l’altra, non mancherà lo stupore, in un susseguirsi di classici della magia rivisti in chiave “stramagante”!. Donato Bini, in arte Mr Dudi è un prestigiatore comico e artista di strada. Ha portato in scena il suo spettacolo a Giffoni Film Festival, Festival Internazionale Della Magia Di San Marino, Izmir Puppets Festival (Turchia), Veregra Street, Gallura Buskers, Clown&Clown Festival, Gerace Il Borgo Incantato e in numerosi altri festival. Lo spettacolo è ad ingresso gratuito e organizzato nel rispetto delle normative anti-Covid e l'accesso all’area è consentito sino ad esaurimento dei posti a sedere disponibili.

Giampiero Feliciotti, presidente dell’Unione Montana Monti Azzurri commenta così questa nuova iniziativa: “il Friku Festival è stata veramente un’esplosione di felicità per le famiglie e per centinaia di bambini dei nostri borghi e presenti nel territorio per le vacanze estive. Un esperimento riuscitissimo per il quale devo fare i complimenti all’organizzazione e ai direttori artistici Giuseppe Nuciari e Gigi Piga per la capacità che hanno avuto nello scegliere eventi e spettacoli di alto valore qualitativo, sia dal punto di vista artistico che da quello dei contenuti ludico-educativi. Auspico che l’organizzazione si prodighi per avanzarci delle proposte anche per il periodo natalizio e che si possa ripetere questa bellissima esperienza anche la prossima estate, possibilmente ampliandola nei contenuti e nel numero di Comuni coinvolti".

“Gli eventi hanno ottenuto un’eccezionale risposta del pubblico – dichiarano i direttori artistici Giuseppe Nuciari e Gigi Piga – con momenti molto belli ed emozionati per la presenza di tantissimi bambini e famiglie entusiaste degli spettacoli. Le proposte hanno riscosso subito un grande interesse ed è stato molto bello vedere diverse famiglie seguire il festival in gran parte degli appuntamenti. Tra di loro erano spesso presenti famiglie in vacanza estiva nel territorio, molte in pernottamento nella costa, che hanno avuto modo di conoscere le iniziative e i magnifici borghi coinvolti grazie ad una buona copertura mediatica e al non farsi scoraggaire da qualche km da percorrere in macchina per regalarsi momenti di divertimento, spensieratezza e stupore. Promuovere la conoscenza di questo territorio e sostenerne la crescita di flussi turistici era tra i nostri principali obiettivi e siamo molto soddisfatti di aver potuto dare questo contributo. Siamo molto felici per come si sono svolti gli eventi, ma soprattutto per i numerosissimi apprezzamenti e ringraziamenti che ci sono giusti di persona e attraverso i canali social”.

Il festival è stato sostenuto dall’Unione Montana Monti Azzurri e dai dieci comuni coinvolti, è stato organizzato dall’associazione “Ho un’idea” nell'ambito del circuito interregionale Marameo Festival, con direzione artistica di Giuseppe Nuciari e Gigi Piga. I Comuni coinvolti sono stati Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo, Colmurano, Gualdo, Loro Piceno, Monte San Martino, Penna San Giovanni, Ripe San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano e Serrapetrona. Per far conoscere i dieci bellissimi borghi, gli spettacoli si sono svolti nei suggestivi spazi dei centri storici e in alcuni giardini pubblici, scegliendo di puntare soprattutto sul giovane e universale linguaggio del teatro di strada e del circo contemporaneo. Gli artisti che si sono esibiti sono tutti professionisti e hanno proposto spettacoli di alta qualità con burattini, giocoleria, acrobatica ed altre discipline circensi, clownerie, magia, poesia, bolle di sapone, trasformismo su trampoli…


   

da Organizzatori





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2021 alle 15:25 sul giornale del 09 settembre 2021 - 195 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ciee





logoEV
logoEV