Anziani attivi e solidali, anche loro protagonisti nel nuovo progetto di Anffas Sibillini

3' di lettura 14/09/2021 - Nelle attività di Anffas Sibillini, associazione di San Ginesio nata per l’integrazione, l’autonomia, i diritti e il “dopo di noi” di ragazzi/e con disabilità intellettiva e relazionale, da sempre anche gli anziani e i pensionati del territorio sono una risorsa importante, per la loro disponibilità di tempo e l’esperienza, generando incontri positivi tra chi ha ancora tanto da dare e chi ha voglia di imparare.

Partendo da questa premessa, anche l’Anffas ha partecipato al bando del progetto "Marche_active@net - Al tempo del sisma", per azioni locali innovative a sostegno dell’invecchiamento attivo e della solidarietà generazionale, con particolare attenzione ai territori colpiti dal sisma 2016, realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche della famiglia. “Conoscere per stare bene” questo il titolo del suo progetto, promosso con le associazioni Avis, Avulss e Cai di Sarnano, ha l’obiettivo di coinvolgere gli anziani, favorendo le relazioni, indipendentemente da età o disabilità, promuovendo azioni e comportamenti che favoriscono il benessere sia fisico che psichico, la contaminazione intergenerazionale e la cultura della prevenzione.

Nei territori dell’Ats 16, sono previste diverse attività, alcune già concluse, altre in corso di svolgimento: passeggiate in montagna e orti sociali presso “La Casa nel cuore”, sede dell’Anffas Sibillini, e poi corsi di sana alimentazione e di cucina salutare, gruppi di sostegno psicologico. Attività fisica “dolce”, che tenga conto delle limitazioni fisiche di ciascuno e “socializzazione in sicurezza” sono il filo conduttore delle iniziative. Il progetto, che è già entrato nel vivo, ha preso avvio con alcuni momenti formativi, che si svolgono nel rispetto delle disposizioni anti-covid, con la possibilità di essere seguiti anche on line. Il mese scorso è stato organizzato un corso base di primo soccorso, proprio per promuovere la prevenzione dei rischi per la salute. Inoltre è appena partito un corso di sana alimentazione e cucina salutare, “NutriAMOci”, con tre incontri presso la “Casa nel cuore” a San Ginesio: con la guida della dott.ssa Aleandra Piccinini, biologa nutrizionista, si parlerà di regole per una sana alimentazione; di bisogni speciali per persone speciali e di come prendersi cura del cibo anche a casa. Un tema, quello dell’arte culinaria, che riscuote sempre molto interesse, tanto da ispirare anche un’altra delle azioni previste, ovvero il “Concorso di ricette nonni e nipoti”: fino al 14 ottobre, possono partecipare persone residenti nei Comuni dell’Ats 16, singolarmente – nella categoria “nonni” (dai 65 anni in su) o “nipoti” (bambini e ragazzi fino a 25 anni) - o in coppia - nella categoria “nonni e nipoti”- con la ricetta di un piatto tipico della tradizione locale a cui sono legati per emozioni e ricordi particolari, presentandola nella forma preferita (testo scritto, file audio o video) ed inviandola ad Anffas Sibillini, con i propri dati.

Tra le opere pervenute, saranno premiate le più originali. Fino ad oggi, i corsi hanno visto la presenza di persone di età compresa tra i 18 e i 90 anni, provenienti da 8 diversi comuni. Il progetto proseguirà con altre iniziative, che verranno pubblicizzate nella pagina Facebook dell'associazione.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2021 alle 14:05 sul giornale del 15 settembre 2021 - 147 letture

In questo articolo si parla di attualità, centro servizi per il volotariato, csv marche, san ginesio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ci9F





logoEV
logoEV