Festa nazionale del veicolo d'epoca, tappa finale a San Ginesio

2' di lettura 20/09/2021 - Ultimi giorni di iscrizione per tutti gli appassionati e possessori di auto d’epoca che domenica prossima festeggeranno la Giornata Nazionale del Veicolo d’epoca.

Nelle Marche il movimento è uno dei più importanti d’Italia, considerato il numero degli iscritti ai vari club e singoli privati (tra cui molti collezionisti). Tra questi la provincia di Macerata è anche tra le più attive con raduni ed eventi vari e la Scuderia Marche è uno dei club più significativi.

Per questa ricorrenza speciale, la Scuderia Marche organizza per i propri soci un raduno, per il quale le iscrizioni sono limitate a 40 mezzi. Le categorie sono le seguenti: auto ante 1989 o spider di particolare interesse storico, moto o sidecar ante 1970, camion o pullman ante 1970. La quota di partecipazione: per il socio Club è gratuita, per l’accompagnatore è di € 25,00 e va effettuata entro giovedì prossimo 23 settembre.

L’evento si svolgerà nel rispetto delle regole anti Covid-19, per cui i partecipanti dovranno esibire uno dei seguenti certificati: Green Pass, oppure certificazione attestante la guarigione dall’infezione da Sars Cov-2, certificazione di un test molecolare o antigenico rapido con esito negativo al virus Sars Cov-2 valido 48 ore.

Il programma della Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca di domenica prossima è il seguente: ore 08,00 iscrizioni e colazione presso il bar dell’Abbazia di San Claudio; ore 09,00 partenza direzione San Ginesio; ore 10,00 arrivo in piazza Gentili, seguirà una visita guidata della città, che è uno dei borghi medievale in perfetto stato di conservazione. Le sue mura, praticamente intatte, donano a questo luogo un grande profumo di storia e di quella che una volta poteva essere la vita dentro le mura di cinta. Alle ore 12,30 pranzo presso un ristorante del centro.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2021 alle 12:17 sul giornale del 21 settembre 2021 - 209 letture

In questo articolo si parla di attualità, angelo ubaldi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cj9w