Consiglio regionale: approvate due mozioni per la popolazione terremotata

2' di lettura 21/09/2021 - Sono state entrambe approvate dall’assemblea legislativa delle Marche le due mozioni presentate dai consiglieri Gianluca Pasqui (primo firmatario), Jessica Marcozzi, Dino Latini e Giacomo Rossi che avevano come oggetto argomenti di primaria importanza per le popolazioni marchigiane colpite dal sisma del 2016.

All’unanimità, il Consiglio regionale delle Marche ha approvato la mozione inerente la problematica di mutui e finanziamenti nell'area del cratere sismico. L’atto impegna presidente e giunta regionale “a convocare un tavolo di coordinamento con le Regioni Abruzzo, Lazio e Umbria, affinché si possa affrontare e risolvere in maniera unitaria la problematica inerente ai Mutui/ Finanziamenti sospesi, e attivarsi con estrema urgenza al fine di promuovere un tavolo tra le Regioni (Marche, Abruzzo, Umbria e Lazio) e Abi per discutere l'omogeneità dell'applicazione delle sospensioni con la formulazione di eventuali proposte di risoluzione al problema. Sarà fondamentale il coinvolgimento del 'Comitato Mutui sulle Macerie' nelle scelte partecipative che la Regione Marche dovrà prendere nel discutere della problematica".

Approvata, ma con una astensione, anche la mozione che aveva come oggetto le modifiche apportate al Contributo di Autonoma Sistemazione per la popolazione terremotata che ha scelto di non usufruire dei moduli Sae e/o dell’ospitalità alberghiera. La mozione, alla quale è stato presentato un emendamento da parte del consigliere Fabrizio Cesetti (Pd) sottoscritto anche dal consigliere Gianluca Pasqui, impegna Presidente e Giunta Regionale “a convocare un tavolo di coordinamento con le Regioni Abruzzo, Lazio e Umbria affinché si possa affrontare e risolvere la problematica inerente il Contributo di Autonoma Sistemazione; a interessare il dipartimento di Protezione Civile e il Commissario alla Ricostruzione affinché venga rivista l’ordinanza relativa al Contributo di Autonoma Sistemazione che penalizza i cittadini che hanno scelto di comprare una nuova abitazione e restare nel territorio di origine e, soprattutto, venga valutata la possibilità di ritirare il ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza del TAR n 1091/2021 presentato dalla Protezione Civile nazionale; a valutare la possibilità che il Governo nazionale emani un Testo Unico che normi adeguatamente il Contributo di Autonoma Sistemazione, da attivare in occasione di situazioni emergenziali di qualsiasi tipologia”.

Tutti i gruppi consiliari, nel corso della discussione, hanno espresso apprezzamento per queste importanti iniziative a tutela delle popolazioni terremotate “alle quali - ha detto Pasqui - è arrivato il momento di cominciare a dare risposte concrete. Anche laddove la Regione non ha potere decisionale, è importante che faccia sentire la propria voce nelle sedi opportune. Queste due mozioni approvate oggi sono un punto di partenza da cui non si poteva prescindere”.

Apprezzamento per l’iniziativa di Pasqui e dei consiglieri Latini, Marcozzi e Rossi è stata espressa anche dall’assessore alla Ricostruzione, Guido Castelli.


da Gianluca Pasqui
Vicepresidente del Consiglio Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2021 alle 16:33 sul giornale del 22 settembre 2021 - 281 letture

In questo articolo si parla di politica, camerino, Gianluca Pasqui, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ckmY





logoEV
logoEV