E' morto Alberto, il porchettaro di Castelraimondo

2' di lettura 01/10/2021 - Si è spento all'improvviso questa mattina Alberto Grasselli (74 anni), conosciuto con il nomignolo di "Alberto lu Porchettaru", noto per la sua attività di street food che porta il nome di "Ristoro da Alberto" e sita nella piazzola vicino allo stadio comunale di Castelraimondo e mete di tanti passanti, automobilisti, motociclisti e camionisti, ma anche di molte persone in generale.

Un attacco al cuore lo ha stroncato questa mattina mentre si trovava nel garage per preparare il suo tipico furgone ed andare come tutti i venerdì al mercato di Castelraimondo, giorno infatti, in cui la postazione lungo la SP 256 Muccese, vicino all'incrocio per Pioraco e Camerino, rimane vuota. Nei restanti giorni è punto di ritrovo per tanti e nel weekend molti turisti facevano tappa da lui, dove si potevano degustare non solo la porchetta e salumi, formaggi tipici, ma anche panini con braciole di maiale e di carne di bovino, ma anche con altri ingredienti, il tutto annaffiato da buon vino locale e bibite.

La sua nuova attività di ambulante della ristorazione, in precedenza era stato dipendente della Sip, aveva tagliato nel 2018 il traguardo dei 25 anni di lavoro nella ristorazione ed era un punto di riferimento, con il suo nome conosciuto anche fuori regione. "Da Alberto, lu porchettà" (si è soliti dire per ritrovarsi), era diventato un punto di riferimento, anche per merende e pasti veloci, la prelibatezza dei suoi prodotti e la simpatia che tutta la famiglia Grasselli negli anni ha conquistato il pubblico. La notizia della sua scomparsa ha provocato un grande vuoto questa mattina, quando la notizia dell'improvviso lutto ha cominciato a girare a Castelraimondo, prima nei bar, per strada e poi al mercato.

L'attività di famiglia, cresciuta nel corso degli anni e presente anche ad eventi e feste con una seconda struttura mobile, andrà avanti con la gestione della moglie Fiorella e dei figli Cesare ed Emanuele (da giovani entrambi calciatori nelle squadre locali di Castelraimondo e della zona). I funerali si terranno domani alle ore 15 e 30 presso la chiesa della Sacra Famiglia di Castelraimondo.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.
Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".
Per Telegram cercare il canale desiderato.

Città Whatsapp Telegram
Ancona 350.0532033 @VivereAncona
Ascoli 353.4149022 @VivereAscoli
Camerino 340.8701339 @VivereCamerino
Civitanova 348.7699158 @VivereCivitanova
Fabriano 376.0081705 @VivereFabriano
Fano 350.5641864 @VivereFano
Fermo 351.8341319 @VivereFermo
Jesi 371.4821733 @VivereJesi
Macerata 328.6037088 @VivereMacerata
Osimo 320.7096249 @VivereOsimo
Pesaro 371.4439462 @ViverePesaro
Recanati 366.9926866 @VivereRecanati
San Benedetto 351.8386415 @VivereSanBenedetto
Senigallia 351.7275553 @VivereSenigallia
Urbino 371.4499877 @VivereUrbino

di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un articolo pubblicato il 01-10-2021 alle 12:08 sul giornale del 02 ottobre 2021 - 7839 letture

In questo articolo si parla di cronaca, castelraimondo, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cl8d





logoEV
logoEV