La Vigor Basket Matelica vince e convince

3' di lettura 03/10/2021 - Vittoria e qualificazione alle Final Four di Coppa Italia con un turno di anticipo.

Due piccioni con una fava per la Halley Matelica, che piega nel finale una coriacea Robur Osimo. Nella partita degli assenti (Caroli, Vissani e Strappaveccia per la Vigor, David e Ferraro per la Robur), i biancorossi conducono le operazioni dall’inizio alla fine, ma Osimo ha il merito di lottare strenuamente fino in fondo, inchinandosi solo a pochi secondi dalla sirena. La Vigor riprende da dove aveva finito a Porto Sant’Elpidio: nelle mani di un elettrizzante Tosti e di un concreto Genjac.

Sono la guardia folignate e il pivot bosniaco a produrre il primo strappo biancorosso sul 14-4, con una Robur troppo spesso portata fuori giri dalle conclusioni affrettate di Brusadin e Dubois. L’ingresso di Frei Meyer, però, scuote i senza testa, che complice il placarsi della furia della strana coppia matelicese resta in scia fino a tornare più volte a -2. Coach Cecchini trova un Ciampaglia nell’insospettabile ruolo di terminale offensivo (8 punti nel primo tempo) e con la zona 3-2 a pagare dividendi la Halley dà un’altra spallata poco prima dell’intervallo lungo: un parziale di 9-0 firmato Provvidenza spinge la Vigor a +11 (36-25 al 19’) per assestarsi su un confortante +10 alla sirena di metà partita. La Halley il massimo sforzo a inizio terzo quarto, con la coppia Tosti-Provvidenza a macinare giocate ad alta tensione spingendo i biancorossi anche a +15 (42-27 al 22’). Sembra la fuga buona e invece Osimo resta sul pezzo, si aggrappa a Drigo e resta in vita, mantenendosi a cavallo degli 8-10 di distacco all’inizio del quarto periodo. Coach Pesaresi si gioca il tutto per tutto con una zone press che fa vedere i sorci verdi a una Vigor che perde per strada Genjac (botta al polso). Qualche guizzo dei fin lì silenti Reimundo e Dubois portano gli ospiti fino al -4, ma sono ancora le triple di Tosti (sei bombe a referto) e Provvidenza a spegnere le ultime velleità roburine.

Va così in archivio la preseason biancorossa, sabato prossimo si inizia a fare sul serio: a Castelraimondo salirà la Sambenedettese per il match inaugurale del campionato di Serie C Gold. Questo il commento di coach Cecchini a fine partita: «Alle difficoltà della settimana scorsa abbiamo aggiunto le condizioni precarie di Genjac, che ci ha potuto dare solo 15’. Portiamo a casa i due punti e per ora va bene così. È stata una preseason tribolata, sono contento però di aver dovuto giocare due gare vere nelle quali abbiamo dovuto gestire possessi importanti e palloni che scottano. Abbiamo usato a lungo la difesa a zona, anche se non ne sono un grande amante, però oggi in queste condizioni era una necessità tra i nostri problemi di falli e la loro perimetralità. Tosti e Provvidenza molto bene, sono contento che riescano ad esprimersi ed esaltarsi con il gruppo, speriamo continuino così. Bugionono ha messo in ghiaccio la partita quando contava dopo un inizio un po’ in sordina, Ciampaglia lo alleno ormai da qualche anno e inizio ad aspettarmi un po’ più di scaltrezza in certe situazioni, ma è stato preciso nelle conclusioni. Sabato si inizia a fare sul serio con San Benedetto, difficile da dire che gara aspettarsi, ho visto solo la loro gara di sabato scorso con Osimo e la Robur è stata 40’ a zona perché non aveva ancora gli argentini. Per cui aspetto di poter vedere la partita contro Porto Sant’Elpidio per avere un’idea più chiara».


   

da Vigor Basket Matelica





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2021 alle 06:18 sul giornale del 04 ottobre 2021 - 178 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, matelica, comunicato stampa


logoEV
logoEV