Ottima la “prima” dell’Adriatico Cross Tour a San Severino Marche con 200 partecipanti

4' di lettura 05/10/2021 - San Severino Marche ha conquistato tutti col sorriso in occasione della prima prova dell’Adriatico Cross Tour 2021-2022: ad esprimere soddisfazione sono stati gli organizzatori del Team Co.Bo.Pavoni, ancora avvezzi a tenere a battesimo la stagione del ciclocross nelle Marche con la propria manifestazione.

Dal punto di vista della partecipazione (200 ciclocrossisti da Marche, Abruzzo, Umbria, Campania, Emilia Romagna, Toscana e Piemonte), la nona edizione del Trofeo Team Co.Bo. Pavoni è stata un successo così come la location di Villa Collio ha incontrato nuovamente il consenso favorevole dei concorrenti, impegnati ad affrontare tutti d’un fiato i rettilinei, le curve e le contropendenze del circuito di 2600 metri allestito dagli organizzatori e condiviso nei preparativi insieme alla Tormatic-Pedale Settempedano.

Un dettaglio curioso tra i partecipanti: la presenza dello statunitense Jess Couch, portacolori della Southern California Nevada Cycling, appartenente alla categoria master 6. Non è mancato il divertimento con il “Gioco Ciclismo”, a carattere promozionale, per i bambini tesserati e non, impegnati a pedalare su una piccola porzione del tracciato riservato ai più grandi. Nelle categorie agonistiche si sono registrati i podi di categoria per Gabriele Torcianti (Bici Adventure Team), Pietro Pavoni (Team Co.Bo. Pavoni) e Lorenzo Cionna (Team Cingolani) tra gli open uomini, Federico Bartolini (Bici Adventure Team), Teodoro Torresi (Bici Adventure Team) e Giacomo Gheri (Veloclub SC Empoli) tra gli juniores, Martina Cozzari (Zhiraf Guerciotti), Barbara Modesti (Bici Adventure Team) e Alice Verri (Polisportiva Molinella) tra le open donne, Giacomo Serangeli (Amici della Bici Junior), Nicolò Grini (Bici Adventure Team) e Michele Affricani (Bici Adventure Team) tra gli allievi, Giulia Rinaldoni (Team Cingolani) Myrto Mangiaterra (Recanati Bike Team) e Claudia Massaccesi (Bici Adventure Team) tra le allieve donne, Nicola Cerame (SC Castellettese), Stefano Cavalli (Velo Club Cattolica) e Brian Ceccarelli (Olimpia Valdarnese) tra gli esordienti secondo anno uomini, Emma Scalorbi (Calderara STM Riduttori), Marta D’Incecco (Amici della Bici Junior) e Sara Riccio (Calderara STM Riduttori) tra le esordienti secondo anno donne, Tommaso Cingolani (Team Cingolani), Filippo Cingolani (Team Cingolani) e Nicolas Scalorbi (Calderara STM Riduttori) tra i G6 uomini, Jolanda Sambi (SC Cotignolese), Asia Vannuzzo (USC Castel Bolognese) e Aurora Masi (Olimpia Valdarnese) tra le G6 donne.

Obiettivo podio raggiunto per i rappresentanti delle categorie amatoriali (gara di riferimento anche per l’altro circuito regionale Master Ciclocross Uisp Marche): in evidenza Antonio Macculi (Team Cingolani), Gabriele Viozzi (New Mario Pupilli) e Matteo Santori (Bike Racing Team) tra gli élite sport, Leonardo Caracciolo (Triono Racing-SC Centro Bici), Samuel Agostinelli (Passatempo Cycling Team) e Nicola Bruè (Raven Team) tra i Master 1, Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese), Alessandro Grassini (MC2 Bike) e Alessandro Del Sere (Team Co.Bo. Pavoni) tra i master 2, Fabrizio Iaconi (Bike Racing Team), Luigi Balducci (Team Co.Bo.Pavoni) e Luca Re (Bike Racing Team tra i master 3, Paolo Pavoni (Team Co.Bo. Pavoni), Daniele Lisotti (Reparto Corse) e Giovanni Filippo Raimondi (Team Co.Bo. Pavoni), tra i master 4, Massimo Viozzi (New Mario Pupilli) Michele Salza (Team Co.Bo. Pavoni) e Pierluigi Quadrini (Polisportiva Belmontese) tra i master 5, Marco Gorietti (UC Petrignano), Luigino D'Ambrosio (Rampiclub Val Vibrata) e Alessio Olivi (Team Cingolani) tra i master 6, Paolo Pirani (New Mario Pupilli) Sergio Micucci (Gruppo Ciclisti Matelica) e Giampiero Belletti (Adria e Sibilla) tra i masters 7, Franco Di Vita (Team Harebike), Carlo Donnini (Team Harebike) e Graziano Malatesta (Team Go Fast) tra i master 8.

A tracciare il lusinghiero bilancio di questa nona edizione Pietro Pavoni, nella doppia veste di organizzatore e atleta élite, coaudivato dal gemello Paolo (in gara anche lui tra i master 4 e vincitore della sua categoria) e dal padre Aldo: “Nonostante le concomitanze con la gara di Coppa Europa a Jesolo e con l’apertura del Lazio Cross a Roma, abbiamo avuto una considerevole partecipazione e questo ci ripaga enormemente del lavoro svolto nel dietro le quinte.

Il merito non è sicuramente solo nostro ma è da condividere con gli altri. In primis l’Asd Tormatic-Pedale Settempedano di Maurizio Bordi che ci ha aiutato nella preparazione del percorso prima, durante e dopo l’evento. Un grazie particolarmente sentito a Giovanni Filippo Raimondi, nostro tesserato del Team Co.Bo. Pavoni e proprietario di Villa Collio, unitamente alla ditta Co.Bo. di Leonardo Procaccini, alla Selle Smp, allo staff del circuito Adriatico Cross Tour e all’amministrazione comunale di San Severino Marche, capitanata ancora dal sindaco Rosa Piermattei, che ci hanno sostenuto per riproporre nel nostro territorio un evento di ciclocross degno della migliore tradizione”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2021 alle 18:22 sul giornale del 06 ottobre 2021 - 190 letture

In questo articolo si parla di sport, san severino marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cmMd





logoEV
logoEV
qrcode