Da Caldarola parte lo Sparse Festival: appuntamenti anche a Camerino, Castelraimondo e Sarnano

3' di lettura 15/10/2021 - Domenica 17 ottobre prende il via da Caldarola la terza edizione di Sparse festival, teatro, musica, danza e circo nelle aree rurali della regione Marche. Il festival è realizzato nell’ambito del progetto europeo Sparse (Supporting & Promoting Arts in Rural Settlements of Europe) finanziato dal programma Europa Creativa e che vede AMAT come soggetto italiano accanto a Take Art (Inghilterra), Eesti Tantsuagentuur – National Dance Agency (Estonia), Fish Eye (Lituania), Shoshin (Romania), Carn to Cove (Inghilterra), Riksteatern Varmland (Svezia) e Sogn og Fjordance (Norvegia). Con Sparse festival il progetto rende protagonisti i Comuni di Caldarola, Sarnano, Mogliano, Castelraimondo e Camerino.

Primo appuntamento il 17 ottobre a Caldarola presso la Sala Tonelli (ore 17) con Il terzo incomodo da Tre ritratti irriverenti di Luigi Lunari, regia di Luigi Moretti con Filippo Mantoni e Francesca Berardi di Collettivo Collegamenti. Tre brevi testi, tre coppie, Boccaccio e Fiammetta, Laura e suo marito Ugo di Sade, Dante e sua moglie Gemma Donati. Boccaccio terzo incomodo tra Dante e Petrarca, Petrarca tra Laura e suo marito, Beatrice tra Dante e sua moglie.

Lo spettacolo sarà in scena il 13 novembre anche a Castelraimondo (Lanciano Forum, ore 21). La vicenda umana e artistica di Franco Battiato dagli anni Sessanta ai nostri tempi, calato in un contesto storico e sociale in costante trasformazione. Lo spettacolo I tempi di Battiato in scena il 22 ottobre a Sarnano (Loggiato di via Roma ore 21.15) vede Nicholas Ciuferri narrare la storia di Battiato e Claudia Fofi eseguirne i brani accompagnata da Paolo Ceccarelli e Andrea Angeloni. Volevo solo fare Amleto attende il pubblico di Sparse il 23 ottobre (ore 21.30) al Teatro Apollo di Mogliano (ore 21.30) scritto e diretto da Francesca e Stefano Tosoni con Stefano Tosoni, Venusia Morena Zampaloni, Elena Cupidio, Kevin Pizzi, Giacomo Pompei.

“Amleto lo hanno fatto in tutti i modi, classico, tradizionale, rivisitato, riscritto, avanguardistico, psicologico. Stefano Tosoni si ritrova a guidare una compagnia di attori sgangherati, un moderno Brancaleone che sprona la sua armata verso l'impresa epica di mettere in scena uno dei drammi più importanti, belli e difficili di tutti i tempi".

Il centro storico di Camerino è percorso il 14 novembre (ore 11.30 e 14.30) da A[1]BIT di Sanpapié, un progetto che nasce dalla voglia di esplorare la relazione dell’individuo e della comunità con la città e, in generale, con gli spazi urbani. Un piccolo gruppo di spettatori, rigorosamente con la musica in cuffia e accompagnati da un testo che introduce e contestualizza lo spazio della performance, segue i danzatori nel disegno che si adatta a spazi urbani pubblici e privati, interni ed esterni.

Sparse festival volge al termine il 20 novembre a Castelraimondo (Lanciano Forum ore 21) con Andrea Farnetani in Love is in the air uno spettacolo per tutta la famiglia che mostra i retroscena della vita di un giocoliere, capace di divertire e stupire per l'eccellente valore dei virtuosismi d'altri tempi, e allo stesso tempo commuovere perché mostra l'uomo con la sua giostra di dubbi e ossessioni.


da AMAT
Associazione Marchigiana Attività Teatrali
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2021 alle 11:12 sul giornale del 16 ottobre 2021 - 213 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, camerino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cozE





logoEV