A Camerino grande successo per l'ultima prova del trofeo centro sud di Trial (foto)

3' di lettura 21/10/2021 - Si è concluso a Camerino con la settima ed ultima prova il Trofeo Centro Sud di Trial, un test in prospettiva futura per gli organizzatori del locale Moto Club, che puntano ad ospitare una prova del tricolore nel 2022.

Esame superato alla grande sotto gli occhi del Coordinatore Federale della sezione Trial della FMI Damiano Cavaglieri, soddisfatto sia per l'ottima organizzazione che per la partecipazione di piloti e soprattutto di pubblico. Infatti, nel corso del torneo, quella di Camerino, disputatasi sui percorsi ricavati nelle scogliere e colline della vicina frazione di Morro, malgrado le impervie condizioni meteo, ha richiamato un foltissimo pubblico, come mai lo si era registrato nelle precedenti 6 gare. "Siamo molto soddisfatti - ha detto il presidente del Moto Club Camerino Stefano Ronconi - sia per la nutrita partecipazione che per l'alto livello tecnico dei piloti. Un pubblico così numeroso non si è visto mai nelle prove precedenti del trofeo Centro Sud, ma nemmeno durante quelle del tricolore per le zone del centro Italia. Segnale che il movimento è in ripresa dopo il punto più basso fatto registrare appena 4-5 anni fa. L'evoluzione delle moto, dovuta alla tecnologia apportata ed l'alto livello dei piloti hanno contribuito ad alzare il livello dello spettacolo. Peccato per la pioggia, che ha reso più insidioso il percorso, ma sia i tecnici federali che gli stessi concorrenti hanno apprezzato molto le zone scelte per le prove, che saranno quelle dove eventualmente si svolgerà la priva di Campionato Italiano che abbiamo richiesto di organizzare per l'anno prossimo".

A sfidarsi su un tracciato molto tecnico ed impegnativo, ma soprattutto molto insidioso e scivoloso per la pioggia, sono stati ben 46 piloti, giunti da Lazio, Umbria, Toscana, Abruzzo ed Emilia Romagna, oltre che dalle Marche (rappresentate per un terzo solo da piloti del Moto Club Cagli). La folta pattuglia di driver pesaresi, ha infatti anche dominato la classe TR3 OPEN con una splendida tripletta composta dal vincitore Mirco Martelloni (Beta), seguito nell'ordine sul podio da Michele Martinelli (Sherco) e Davide Droghini (Beta). Nella classe T3 successo invece per Giacomo Gasco (moto Club Trial Centre) su Beta, mentre in T2 il successo è andato a Pietro Petrangeli su Beta, davanti a Francesco Marchetti (Gas Gas) e Andrea Di Pietro (Gas Gas).

La classe più affollata, quella della TR4 è stata vinta dal pilota romagnolo del team Racing Imolese/46 Giancarlo Fugazza (Sherco). Nella classe TR5 dominata da Silvano Carrai (Beta) su Giuliano Triangeli (Montesa), ai marchigiani è andato il terzo ed il quarto posto con i piloti di Cagli Simone Piermaria (Trrs) e 3° sul podio) e Bruno Anzini (Sherco), mentre ottimo 5° si è piazzato il matelicese Giorgio Cappelletti (Trrs). In questa categoria hanno ottenuto piazzamenti anche altri matelicesi come: Riccardo Paglialunga (Gas Gas); Alessandro Leoni (Scorpa); Giuseppe Risi (Vertigo) e Piero Pastecchia (Montesa).

Nella sfida per la Classe Vintage, vittoria di Andrea Valenti (Beta), mentre nel la MINITRIAL 1 si sono sfidati Lapo Farolfi (Gas Gas) che ha avuto la meglio su Gabriele Pardini (Beta); quindi nella MINITRIAL 2 il baby podio è stato composto da Diego Monaldi (Beta) sul gradino più alto, seguito da Alessandro Boldreghini (Cagli) su Beta e Dalia Pardini su Sherco. Nella classifica per club, vittoria per il Moto Club Tre Valli di Rieti, davanti al Racing Imolese /46 ed al Moto Club marchigiano di Cagli (PU).








Questo è un articolo pubblicato il 21-10-2021 alle 19:31 sul giornale del 22 ottobre 2021 - 400 letture

In questo articolo si parla di sport, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cpLO