La Vigor Basket Matelica esulta in casa

3' di lettura 24/10/2021 - Serviva una risposta soprattutto sotto il profilo della prestazione e dell’atteggiamento dopo il ko di Assisi e la Halley Matelica l’ha sicuramente data, battendo nettamente la Sicoma Valdiceppo davanti al pubblico amico. Gara condotta dall’inizio alla fine dai biancorossi, che cavalcano un’ottima serata al tiro da fuori e “scoprono” un Falzon incisivo anche in fase di realizzazione nella serata in cui viene a mancare Genjac.

La Vigor prende subito il comando delle operazioni, salendo in doppia cifra di vantaggio già nel cuore del primo periodo con tre triple in fila firmate Vissani-Falzon-Caroli (20-9 al 6’). Valdiceppo si aggrappa all’indemoniato Ambrosino (28 punti alla fine per il lungo argentino), ma la Halley è in palla e neanche le zone di coach Fioravanti scalfiscono le certezze biancorosse. Il ritorno in campo di Bugionovo, in questo, si vede eccome (al di là dei 16 punti realizzati) e così Matelica, pur perdendo per infortunio al naso Ciampaglia e cavalcando una fiammata di capitan Caroli, allunga poco prima dell’intervallo lungo, scappando sul +19 (51-32). Matelica sembra poter gestire senza affanni nel terzo quarto, anzi, scava un solco ancora maggiore e con una bomba sulla sirena da distanza siderale di Falzon tocca il massimo vantaggio sul +24 (70-46). Pare fatta, ma forse la Vigor si rilassa troppo presto e Valdiceppo inizia a rosicchiare terreno.

La “rumba” di Casuscelli e Meschini mette in difficoltà la Halley, che non segna dal campo per oltre 6’ e vede gli umbri riavvicinarsi fino al -11. Ma Bugionovo e Falzon sono glaciali a cronometro fermo e scacciano i fantasmi. Una vittoria preziosa per ridare slancio al cammino biancorosso. Queste le parole di coach Cecchini a fine partita: "Abbiamo avuto un buon atteggiamento, siamo stati duri e combattivi e questo ci ha portato ad accumulare un bel vantaggio già nel primo tempo, ma soprattutto siamo stati bravi nel terzo quarto a respingere il loro assalto. Nel finale c’era solo da resistere e lo abbiamo fatto. Di Ciampaglia sappiamo che è andato al pronto soccorso, attendiamo il responso. Di certo senza lui e Genjac c’era da soffrire, siamo in una fase dalla stagione in cui dobbiamo resistere e oggi lo abbiamo fatto. Molto bene anche Falzon oggi, quando sale l’intensità lui può sprigionare tutto il talento che ha, si deve abituare ai ritmi del campionato, ma se gioca con questa presenza fisica per noi è un valore aggiunto. Poi è chiaro che col ritorno di Bugionovo abbiamo fosforo, esperienza e lucidità nei momenti importanti che sono fondamentali e non si insegnano con due giornate. Domenica prossima a Falconara dovremo far vedere di essere capaci di vincere anche lontano da casa, ci serve fare risultato anche se storicamente la Vigor ha sempre faticato contro di loro. Una partita molto sentita e noi non vogliamo perdere altri due punti per strada".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-10-2021 alle 13:15 sul giornale del 25 ottobre 2021 - 151 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, matelica, comunicato stampa